Stoccafisso con patate

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 3
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Stoccafisso con patate
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 2
Costo Basso

Lo stoccafisso con patate è un secondo gustoso e veloce da preparare, perfetto in qualsiasi stagione.

Ideale per chi vuole un piatto leggero ma nutriente, grazie alle numerose proprietà dello stoccafisso, pesce magro e ricco di proteine. L'accompagnamento con le patate, cotte in padella, ed eventualmente con dell'insalata fresca o delle carote, lo rendono un piatto completo e prelibato.

La ricetta è molto semplice: le patate vengono cotte in padella e solo in fase finale viene aggiunto lo stoccafisso; basteranno 5-10 minuti di cottura del pesce per avere un piatto dal sapore delicato.

Ecco come preparare lo stoccafisso con patate

Categoria: Secondi

600 g di stoccafisso 600 g di stoccafisso
patata 400 g di patate
cipolla 1/2 cipolla
prezzemolo q.b. prezzemolo tritato
sale q.b. sale
olio q.b. olio extravergine di oliva

Preparazione

Come fare lo Stoccafisso con patate

Iniziamo lavando, sbucciando e tagliando a tocchetti le patate.

Affettiamo la cipolla. Poi prendiamo una padella antiaderente, mettiamoci un filo d'olio extravergine di oliva e versiamoci la cipolla precedentemente affettata. Lasciamola imbiondire.

Aggiungiamo le patate tagliate a tocchetti e lasciamo cuocere, a fuoco lento, per circa 20 minuti. Se necessario aggiungiamo un goccio di acqua. Mescoliamole di tanto in tanto.

Nel frattempo, prendiamo lo stoccafisso già reidratato e pronto alla cottura. 

(Se compriamo lo stoccaffiso da reidratare, ecco come procedere nella sezione consigli)

Uniamo lo stoccafisso alle patate, quando queste saranno quasi cotte, e copriamo la padella con un coperchio.

Dopo 5 minuti, giriamo molto delicatamente lo stoccafisso, aggiungiamo un po' di prezzemolo e sale e facciamo cuocere per altri 5 minuti.

A cottura ultimata, impiattiamo lo stoccafisso con patate e serviamolo ancora ben caldo.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 3, Media voti: 5

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Poichè si tratta di merluzzo essicato, lo stoccafisso va reidratato per ripristinarne il normale livello di acqua.

    Occorre metterlo in ammollo in una ciotola capiente, coperto con dell'acqua. Si mette in frigo e si provvede a cambiare l'acqua per un periodo di 7-8 giorni. Se questo periodo non è sufficiente, si continua con l'ammollamento per altri 4-5 giorni.

    Quando la carne dello stoccafisso avrà raggiunto una consistenza morbida, è pronto per essere spellato e utilizzato.

    È possibile insaporire il piatto con del timo e del peperoncino.

    Per quale occasione

    Per un pranzo leggero

    Hai provato la ricetta?
    Hai dubbi o domande?

    Potrebbero interessarti anche