Gli utensili indispensabili per fare la pizza in casa

Gli utensili indispensabili per fare la pizza in casa
Photo credits:

Si dice che invitare qualcuno a cena a casa propria significhi incaricarsi della sua felicità per le ore che trascorre sotto il vostro tetto. Se lo invitate per una pizza non potrete certo rifilargli dischi di pasta cruda, conditi con prodotti di scarsa qualità e cotti in maniera approssimativa!

Molto spesso si fa la pizza a casa convinti che si tratti di un prodotto dal basso costo e dalla facile e veloce preparazione. Si sfama tutti con poco impegno e bassa spesa. Tanto è vero che talvolta le “pizzate” si organizzano anche all’ultimo minuto!

In realtà la pizza è tutt’altro che un prodotto facile e veloce da realizzare. Soprattutto per noi italiani la pizza, se si fa, si deve fare con cura, gli accessori giusti, i tempi necessari e gli ingredienti di qualità. Anche perché non è vero che costa meno e che piace a tutti comunque.
Se volete veramente incaricarvi della felicità di chi mangerà la vostra pizza, cominciate ad attrezzare la vostra cucina con tutto il necessario per realizzare un piatto degno di questo nome, prendetevi i giusti tempi per la lievitazione e soprattutto provate più volte perché ogni farina, ogni forno, ogni lievito ha risultati differenti.

Indice

La preparazione dell’impasto e la sua lievitazione

LA BILANCIA

State tranquilli qui parliamo solo di bilance per pesare correttamente gli ingredienti della pizza. La precisione è d’obbligo in questi casi, perché lavorare “ad occhio” potrebbe essere rischioso soprattutto se sono le prime volte che vi cimentate con l’impasto.

 

La nostra selezione:


Etekcity Bilancia da Cucina Elettronica ha un design elegante ed è un attrezzo robusto, con 5 kg capacità, indica anche la temperatura dell'ambiente e ha un timer da cucina incorporato. Ha una ciotola in acciaio Inox che risulterà molto utile per pesare la farina, ma puoi anche utilizzare altri recipienti. Ottimo rapporto qualità prezzo.


Boston Tecnology HK è una bilancia elettronica molto precisa, anche lei con una capacità massima di 5kg/11lb. Le dimensioni della bilancia sono contenute e le misurazioni precise. La Ciotola rimovibile pesa al massimo (2,15L), ma anche questa è adattabile ad altri contenitori. Un buon acquisto a prezzo accessibile!


Beurer DS 61 è una bilancia nutrizionale con portata da 5 kg. Precisissima quindi… e ovviamente potrete utilizzarla anche per altro, considerando che offre anche il calcolo automatico delle calorie in base alla selezione dell'alimento pesato (non fatelo con la pizza!). Non ha la ciotola , ma ha un design compatto e adattabile ad ogni angolo della cucina.


Imetec Dolcevita ES4 sembra una ciotola con il manico in realtà è una elegante bilancia con display digitale sul manico. La ciotola è estraibile ed è graduato fino a 1500 ml, così potrete dosare anche i liquidi! La funziona torta addirittura ti permette di pesare più alimenti in successione, azzerando la pesata precedente. Non è adorabile?


La ciotola della bilancia Beurer KS 54 non è esattamente grandissima (1,5l) ma se non dovete pesare grandi quantità di farina potete accontentarvi, inoltre è lavabile in lavastoviglie. Robusta, intuitiva, precisa, insomma nulla da eccepire!


Della bilancia Duronic KS5000, oltre a segnalare gli enormi numeri segnalati in blu perfetti per coloro a cui mancano delle diotrie ?? vogliamo rimarcare la mitica funzione tara, grazie alla quale potrai aggiungere e misurare più di un ingrediente nella stessa ciotola. Portata fino a 5 kg, onesta! Accessibile anche il prezzo.

L’IMPASTATRICE

A meno che non decidiate di preparare una singola pizza al tegamino e quindi vi serva pochissima pasta, il consiglio utile è quello di dotarvi di un’impastatrice, non solo perché riduce lo sforzo fisico (non siamo degli scansafatiche eh) ma perché vi assicura una pasta senza difetti, omogenea e sempre uguale con gli stessi dosaggi.

 

La nostra selezione:


Con un ottimo rapporto qualità prezzo, Bosch MUM4405 potrebbe essere una buona idea per chi vuole cimentarsi nell’arte della pizza. Ha una capacità di 3,9 l in liquido e 2 kg in impasto, quindi è adatta anche se volete invitare qualche amico in più. D’accordo forse non ha moltissimi accessori in dotazione, ma vi seguirà fedelmente nella preparazione di impasti sia più solidi che più liquidi.


Ha un motore potente il robot da cucina Klarstein Bella Argentea, per qualcuno forse un po’ rumoroso (ambasciator non porta pena eh), ma che sicuramente sopporterà anche lavori lunghi e impasti che richiedono di essere lavorati per più tempo, oppure che sono più solidi come quelli del pane. D’altronde non si può avere proprio tutto ragazzi…


Ok forse si può avere tutto a patto di spendere un po’ di più. KitchenAid 5K45SSEWH, anche se è il modello entry level della casa americana, è una delle impastatrici migliori in commercio se non si vuole spendere una fortuna e avere un prodotto solido e affidabiole. Il motore è a trasmissione diretta quindi potente ma con consumi ridotti rispetto alle concorrenti. Il design è anni 50, senza troppi fronzoli, ma esteticamente apprezzabile.


Ok lo ammettiamo qui non parliamo più solo di impastatrice. Kenwood KM082 Cooking Chef è un robot da cucina multifunzione perché oltre ad impastare, cuoce, cucina e vi prepara ottimi piatti (anche nel caso in cui la pizza non vi fosse venuta bene, pensateci!). Forse il rapporto qualità prezzo non è dei più vantaggiosi, ma si tratta di un accessorio robusto e versatile, con timer e display digitale che vi permetteranno di tenere sotto controllo le vostre preparazioni!


Se siete fanatici del made in Italy, optate per l’impastatore G3 Ferrari G2P018, un robot dal prezzo accessibile con motore (da Ferrari proprio) 1500Watt e 6 velocità. Forse diventa un po’ instabile quando viene spinto al massimo, ma per una pizza non sarà necessario! Capacità di 7 litri di liquido e 3 kg di impasto… potete tranquillamente invitare l’amico che mangia per 3. E poi ok, ve lo dobbiamo dire, non potete lavare i componenti in lavastoviglie… 


Kenwood KM283 è una planetaria, che potrai usare anche come frullatore e spremiagrumi. Non è proprio brillantissima a livello di motore e capienza (max. 4.3 litri) ma per attività di routine è più che adatta, inoltre ha un ottimo rapporto qualità prezzo. In questo caso se volete realizzare impasti duri non eccedete con le quantità perché probabilmente lo sforzo sarebbe eccessivo per questo modello.

Quando l'impasto è pronto

IL TAROCCO


Il tagliapasta flessibile Paderno 18501-02 ha lama in lama in acciaio inox e manico in polipropilene. E’ perfetto per tagliare con precisione la pasta della pizza, così come per pulire l’asse di lavoro. La lama è piuttosto sottile, quindi meglio usarla con impasti non troppo duri.


Il Raschietto/Taglia impasto multiuso di Amazon Basic grazie agli indicatori di misura sulla lama assicura porzionamenti perfetti. Pratico, maneggevole e resistente: non si può chiedere molto altro a questo genere di utensili. Si lava in lavastoviglie e ha la garanzia limitata AmazonBasics di 1 anno.


Il raschietto Dianoo è decisamente più robusto, non si piega e garantisce tagli netti e precisi. Non è affilato, quindi potete usarlo tranquillamente anche sul legno: non lascia solchi.


Il raschietto per pasta e pizza Yosoo rispetta le aspettative. E’ un prodotto solido, piuttosto grande, quindi adatto anche ad impasti di dimensioni considerevoli. Non eccellente, ma con un buon rapporto qualità prezzo.

 

Ok, impasto fatto? Il risultato è omogeneo e liscio come il viso di un bambino? Ora è tempo di farlo riposare e qui la scelta può cadere su due oggetti pensati per la nanna negli impasti: la cassetta per i panetti oppure la ciotola da lievitazione. Nel primo caso la cassetta (sì quella bianca che vedi dal panettiere) si presta se volete già suddividere l’agglomerato in monoporzioni per le pizze oppure se ne avete fatto in gran quantità. La ciotola invece è adatta a quantità minori e se volete suddividere l’impasto successivamente magari in base alla grandezza della teglia.

CIOTOLE DA LIEVITAZIONE


Un prodotto base, Emsa Superline contiene fino a 5 litri e grazie al coperchio ermetico è garantita. Lo puoi lavare in lavastoviglie anche mettere nel congelatore. 


La ciotola BBTrade Sales puoi usarla non solo per la pasta della pizza, ma anche per le mega insalate di riso o per mescolare con la frusta grazie al coperchio paraspruzzi. Il plus è il fondo con la gomma, per evitare spiacevoli cadute. Capacità di ca. 5 litri.


I veri pizzaioli comprerebbero forse Emsa Superline 2143501200, perché oltre alla ciotola di cui abbiamo parlato sopra, il kit comprende anche la raschia Paderno che puoi usare non solo per porzionare la pasta, ma anche per pulire il piano di lavoro, spostare gli impasti più morbidi senza perderne i pezzi per strada o raccogliere i residui di composto da ciotole e teglie. 

CASSETTE BIANCHE PER FAR RIPOSARE I PANETTI


GIGANPLAST propone la Cassetta Portaimpasto in un materiale resistente e adatto alle preparazioni domestiche (dimensioni 30X40X10). Ci stanno indicativamente 4 pani da 250 gr circa se devo lievitare molto. Questo modello di cassetta è impilabile e basta acquistare anche solo 1 coperchio per quella superiore.


Ecco appunto, questo è il modello con tanto di coperchio, adatto anche al trasporto, nel caso in cui dobbiate fare la pizza in trasferta a casa di amici che avevano proposto di fare una banale cacio e pepe.


Ma se volete veramente sentirvi a casa di una nonna napoletana e vedere lo stupore negli occhi dei vostri ospiti dovrete far emergere l’impasto dalla Madia Maddia siciliana in legno lamellare. Lì dentro potete impastare, lasciare riposare il panetto in un ambiente naturale e poi lavorarlo usando il coperchio come spianatoia.  Non c’entra nulla ma ve lo dico comunque, potete usarlo anche come elemento d’arredo mettendo dei fiori secchi o della frutta.

PIANO PER STENDERE LA PASTA (MARMO ED ACCIAIO)

Ha riposato e ora è il momento di stenderla… su marmo, legno o acciaio? Il marmo è in assoluto il materiale migliore per stendere la pizza, si pulisce facilmente, non penetra lo sporco, rimane perfettamente piano nel tempo. Ovvio non è leggerissimo né facile da riporre, un buon sostituto è quindi l’acciaio, anche lui si pulisce agevolmente anche se il disco della pizza tende a scivolare un po’. Il legno non è forse la soluzione più igienica perché difficile da igienizzare, ma le nonne usano quello… E tu hai mai provato a contraddire una nonna?

 


OneClod è una spianatoia in acciaio inox satinato, made in Italy, misure 50 x 47, con tappetino antiscivolo per renderla immobile durante l’utilizzo. Può essere usata anche come tagliere o per appoggiare pentole roventi, diventerà un accessorio fisso nella vostra cucina, non solo per la preparazione della pizza.


Il piano da lavoro OneClod con Variazione Con Angolo Curvo è lo stesso di cui sopra, solo che ha l’angolo arrotondato per incastrarsi perfettamente nel bordo della cucina e rimanere fisso durante la lavorazione della pasta, che (soprattutto quella della pizza) talvolta richiedere energia!


L’asse di legno Made in Italy ricorda quello delle nostre nonne, che veniva impiegato anche per la pasta fresca, oltre che per pane e pizza. Il costo è davvero limitato per un’asse in legno, anche se forse questa tende a rilasciare residui durante i primi utilizzi. Le dimensioni sono ridotte (65x55 cm) e il peso contenuto. Da provare!


Il tappetino da forno GWHOLE è in Silicone (60x40cm), rimane fisso sul piano di lavoro per permettere di stendere facilmente la pasta, inoltre puoi misurare il diametro della pizza grazie alle gradazioni presenti. Si lava in lavastoviglie e si arrotola facilmente. Comodo, igienico e adatto anche alle cucine con poco spazio. Il materiale ovviamente è 100% BPA free e approvazione FDA e LFGB.

La Cottura

PIETRA REFRATTARIA PER LA COTTURA

A questo punto sembra che sia tutto pronto per… la cottura. Certo non tutti a casa hanno il forno a legna con volta in mattoni, ma non per questo si deve rinunciare al vero gusto della pizza. Un utensile che potreste trovare davvero utile è la pietra refrattaria che assorbe ed emana il calore, simulando le “condizioni atmosferiche” del forno a legna tradizionale. 


Nevaris propone la Teglia Rettangolare 38x30cm Cordierite 800° con Pala bambù, per una pizza croccante e cotta uniformemente. Ha una dimensione di 38x30x1,5cm e pesa 3,2kg. Non puoi lavarla in lavastoviglie e attendere che si raffreddi per passare l’acqua. Qualcuno lamenta il materiale poroso che si macchia facilmente, ma si tratta comunque di un buon prodotto per il prezzo di vendita.

C’è anche la versione senza la pala in bambù della pietra refrattaria Navaris per Pizza. Stesso materiale, stessa funziona, stesse dimensioni, solo che costa leggermente meno perché non ha la pala per togliere la pizza da forno. Un accessorio non così indispensabile a dire la verità.


Se per voi 38x30 sono dimensioni troppo piccole, potete optare per la versione XXL della pietra Navaris che vi offre 45x35x1.5cm per pizze da stomaci duri. Ricordate che anche in questo caso dovete riscaldarla bene prima di utilizzarla e che dovete poggiarla sulla griglia del forno. Bandite le teglie! Diciamo che come regola generale l’utilizzo della refrattaria ha senso se dovete cuocere più pizze, perché per una solo, lo spreco di elettricità per portare la pietra a temperatura è considerevole.


La pietra Ibili 784340 è 40 x 35 cm e ha un supporto in acciaio che la porta a 47 cm. Fate bene i conti perché non si adatta a tutti i forni. Si macchia facilmente, usatela con un foglio di carta forno, il risultato e la croccantezza non cambiano!


La pietra per pizza di Chef's Star ha dimensioni e spessore decisamente ridotti, con un diametro da 38,1 cm e 1 cm di spessore, taglierina per pizza e rastrelliera cromata. E’ in ceramica e dovrebbe assorbire l’umidità per lasciare l’impasto croccante. Alcuni lamentano la rottura del piatto dopo pochi utilizzi. 

IL FORNO

Per ricreare l’effetto forno a legna non solo è importante il piano, ma anche la qualità e l’utilizzo del forno. Ne abbiamo selezionati alcuni che meglio si adattano alla cottura della pizza. Tranquilli abbiamo pensato sia a quelli professionali da “tavernetta” che a quelli adatti ad una normale cucina di casa!

 


Per il forno professionale per pizza con un piano in pietra refrattaria dovrete dedicare 56 x 57 x 28 cm della vostra cucina, ma se siete amanti della pizza potrebbe valerne la pena. Assicura un risultato “da pizzeria” perché puoi diversificare la temperatura dei due strati del forno, proprio come con quello a legna.


Ariete 909 pizza in 4 minuti forse non sfornerà la pizza del secolo, ma per fare la pizza in famiglia, senza troppi fronzoli e con un buon risultato, può bastare. Astenersi i seguaci Bonc.


Ha un singolo ripiano il Forno Pizza Elettrico Professionale OldFe 2.2KW, ma è portatile e puoi adattarlo ad ogni stanza date dimensioni: 57x57 cm. Ha il piano con pietra refrattaria, ma impiega un po’ ad arrovare ai 350 gradi promessi. Il costo è contenuto, forse anche la durata. Adatto per un utilizzo occasionale.


BURNHARD fa un forno da pizza adatto ad un ambiente esterno, che puoi utilizzare con carbone, tronchi, bricchetti o pellet. Un piccolo forno a legna che promette di raggiungere i 500°C in meno di 10 minuti. Parliamo di dimensioni: L x P x H: 40,7 x 81, 35 x 83, 26 cm e peso di 15 kg… non una piuma siamo d’accordo. Anche in questo caso si tratta di un buon compromesso, considerando dimensioni e prezzo.


Il Forno a legna per pizza Pizza Party 70x70 Bronzo è realizzato in fibroceramica ecologica professionale ad alta densità per garantire prestazioni professionali. Puoi metterlo sia in un luogo aperto che in una stanza chiusa, un ottimo forno per cene tra amici. Si scalda velocemente e le pizze sono impareggiabili. Quasi come il prezzo…


Il forno a legna per pizza di Uuni è un buon acquisto se si vuole un forno pratico che permetta di realizzare con poco tempo e sforzo pizze di discreta qualità. Non utilizzarlo con pelle di scarsa qualità, perché ne risentono anche le pizze…


Non so se sia effettivamente il più venduto, ma il forno a legna professionale portatile è un buon acquisto. Ha un’ottima coibentazione e piani refrattari di alta qualità. Dimensioni totali 120/70/182cm. Non si può contare molto sull’assistenza del venditore, ma è piuttosto intuitivo e di buona qualità

PALA

Se siete arrivati fin qui significa che siete realmente fanatici di pizza e non vorrete certo farvi trovare con presine e strofinacci all’estrazione di sua maestà? Vi consigliamo alcune pale che potete tenere a casa e che vi consentiranno di muovere agevolmente la pizza in forno per una cottura omogenea e di estrarla senza bruciarvi.


Loranshop Pala In Legno è in multistrato di betulla resistente è interamente Made in Italy, leggera e resistente con angoli smussati e spessore di 5 mm. Le misure sono circa 30 x 30 + 10 cm di manico. Comoda e non troppo ingombrante. 


OFKPO è una pala in Acciaio INOX maneggevole, perfetta per i forni di casa, duratura e igienica per via del materiale facilmente lavabile. Prezzo ragionevole.


Dimensioni decisamente più ampie per la Pala per Pizza in Alluminio HOMEFAVOR, ma il manico in legno è smontabile, quindi non dovrete noleggiare un camper per riporlo.  La lunghezza totale è di 85 cm e a differenza delle pale in legno, non assorbe odori e particelle di cibo o liquido. Un prodotto discreto anche per uso frequente.


Con pretese e prezzo decisamente inferiori la paletta in legno per pizza LEVIVO ha dimensioni contenute 41x29x0,5 cm e può essere un valido compromesso per le pizzate in famiglia. Non si può caricare troppo perché è sottile e diventa troppo sbilanciata visto il corto manico, però è carina anche da presentare in tavola al posto della solita teglia.


Stile Minimal per la pala in alluminio PADERNO 42826-32, con manico in plastica resistente e diametro di 32 cm. Svolge egregiamente il suo lavoro con i forni di casa, è di buona fattura, da utilizzare ovviamente dopo aver abbondantemente infarinato.

TEGLIE

Ma se invece della pala e della pietra refrattaria volete realizzare una pizza più spessa in teglia, che non abbia similitudini con quella della pizzeria, le teglie fanno al caso vostro. Se siete in tanti inoltre la teglia consente di sfamare più persone in meno tempo! La pizza ovviamente non sarà sottilissima e assomiglia maggiormente ad una focaccia, ma ciò non toglie che sia altrettanto buona.


Nella nostra selezione abbiamo inserito la teglia Ballarini Professionale 3044 con angoli svasati, in ferro blu, dimensioni 40 x 30 x 4 cm. Non si deforma in cottura ma sono indispensabili diversi cicli di bruciature prima di usarle per la pizza. Non semplicissima da mantenere e preservare… diciamo un oggetto delicato.


Si chiama tortiera ma puoi usarla anche per la pizza la Tortiera Conica Bassa di Agnelli. E’ in alluminio e per questo un po’ più delicata, ma il fondo non è sottile, quindi non si rischiano spiacevoli bruciature. Prezzo decisamente conveniente vista la qualità del materiale.


Alan Silverwood produce una Teglia per arrosti e polpettoni che però si adatta perfettamente ad essere utilizzata per la cottura di pizze. Le dimensioni si adattano perfettamente ai forni di casa: 30,5 x 20,3 x 2,5 cm, non alle grandi mangiate ovviamente!


Se avete la teglia vi servirà anche una pinza per teglie come quella di Lilly Codroipo in acciaio inossidabile, che aggancia la vostra teglia per estrarla dal forno senza l’uso di presine. Non proprio economica e neppure adatta a grandi teglie, vedetela come un utensile in aggiunta a quelli necessari.


Anche Gmetal propone un pinza regolabile in acciaio inox per teglie. Decisamente più contenuto il prezzo e di facile utilizzo. Consigliato!

La pizza è servita con...

TAGLIERE PER SERVIRE LA PIZZA A TAVOLA

Tutti a tavola! E per mantenere il calore della pizza e fare in modo che non diventi immediatamente fredda è importante anche il piatto… i il tagliere su cui la si serve.


Kesper 58462 è il tagliere rotondo per pizza con rotella in bambù Certificato FSC. Un materiale naturale ma anche ecologico visto che cresce rapidamente senza necessità di troppa acqua e spazio. Il materiale è robusto è ci sta comodamente una pizza di dimensioni standard.


Kesper 20444 è un tagliere rotondo in legno di acacia, diametro 30 cm, pensato anche per affettare salumi, formaggi e verdure, data la sua forma si adatta bene anche per servire la pizza. E’ resistente ai tagli ed è idrorepellente. Se volete un oggetto multifunzione è un’ottima scelta!


Se la pizza è quadrata o rettangolare dovrete scegliere Kesper 55180, in bambù di dimensioni 50 x 40 x 6 cm. Non è leggerissimo ma è resistente e di buona fattura. Prezzo ragionevole.

Rotella o forbici?

Ora manca un’ultima cosa! Dobbiamo solo servire la pizza nel piatto e qui la scelta va a sentimento, non ci sono regole, c’è chi usa la rotella, chi preferisce le forbici. Ovviamente gli uni non capisco la scelta degli altri, ma d’altronde in cucina ognuno ha la sua tradizione. Noi via proponiamo entrambe le alternative:

ROTELLA TAGLIAPIZZA


LEMCASE Rotella Tagliapizza ha una ruota in acciaio inox e manico in silicone. Fa un taglio netto perché ha una lama di alta qualità, inoltre è dotata di un coperchio protettivo per evitare incidenti in cucina. Un buon prodotto, senza lode e senza infamia!


Luxear Pizza Rotella Tagliapizza potrebbe anche essere un’ottima idea regalo per un amante della pizza. Svolge egregiamente il suo lavoro ed ha un prezzo contenuto. Si lava in lavastovieglie e la lama non scolorisce né si deteriora.


La rotella Blumtal ha un design decisamente più accattivante è 100% in acciaio inossidabile, forse non si più definire professionale, ma un più che sufficiente se lo merita.

FORBICI TAGLIAPIZZA

Sono un’alternativa alle fette di pizza da passare a mano con formaggi colanti e pomodorini che rotolano sul tavolo.


Le forbici per pizza Flintronic in acciaio INOX hanno infatti una base rettangolare su cui si appoggia la pizza dopo essere stata tagliata. La stessa base di può smontare nel caso in cui abbiate fette quadrate.


Anche la versione delle forbici per pizza Dreamfarm hanno una spatola all’estremità per staccare e servire agevolmente le fette, senza rigare la teglia. Possono rovinare leggermente l’alveolatura della pizza… ma questo vale solo per i fanatici veri!


Le forbici per pizza Fackelmann sono in nylon, resistente al calore fino a 200° e lavabili in lavastoviglie. Le lame sono curve e quella inferiore ha una base rettangolare per sostenere la pizza e non farla scivolare. Il taglio però non viene esattamente preciso, non si adattano a pizze troppo croccanti, ma non rigano la teglia!

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva nel tuo Ricettario

Hai domande o vuoi lasciare un commento?