Ghiaccia reale, cos'è e come si usa

La ghiaccia reale è un'ottima glassa bianca per guardine e personalizzare torte e biscotti.
Con qualche semplice accorgimento è facile da realizzare in casa con pochi ingredienti, per ottenere risultati deliziosi alla vista e al palato.

Per questo motivo si tratta di un prodotto molto utilizzato nella pasticceria, sia come decorazione a sé stante che come collante per altre decorazioni.
La ghiaccia reale viene spesso accompagnata alle decorazioni in pasta di zucchero, perciò è necessario calibrare attentamente il sapore dolce.

La ghiaccia reale: ingredienti e dosi

La preparazione della ghiaccia reale richiede veramente poco tempo e ingredienti piuttosto economici.
Sono solo due, infatti, gli ingredienti principali della ghiaccia reale: zucchero a velo (150g) e albume d'uovo (30g, ovvero la quantità presente in un uovo).

Montandoli insieme si ottiene un composto omogeneo, di un bianco candido, perfetto per varie decorazioni.
C'è chi aggiunge anche qualche goccia di limone.
Se poi si desidera personalizzare la ghiaccia è possibile aggiungere coloranti alimentari.

È molto importante che i coloranti non siano in polvere, ma preferibilmente in gel o liquidi per evitare la formazione di grumi.
I coloranti alimentari liquidi richiedono però attenzione al dosaggio: per evitare di allungare eccessivamente la ghiaccia è necessario incorporarli poco alla volta.

I coloranti in gel invece sono più indicati e devono essere montati insieme all'uovo.  

Ghiaccia reale, cos'è e come si usa

Procedimento per realizzare la ghiaccia reale

Per preparare la ghiaccia reale non è necessaria una particolare abilità in cucina e nemmeno strumenti particolari.
È sufficiente montare con le fruste elettriche (o mano per i più coraggiosi) l'albume d'uovo, con l'aggiunta di eventuali coloranti e succo di limone.

Una volta ottenuto un composto fermo e spumoso bisogna aggiungere lo zucchero a velo, preventivamente setacciato per prevenire la formazione di grumi.
Una volta che il composto risulterà omogeneo va trasferito in una sac à poche.

Come usare la ghiaccia reale

Le decorazioni con la ghiaccia reale non richiedono altro che un pizzico di inventiva.
Con un prodotto così semplice è possibile ottenere risultati strepitosi, giocando con i colori o puntare tutto sull'effetto neve che produce.

La ghiaccia reale ad esempio è perfetta per decorare biscotti a tema natalizio o pasquale ed è un grande divertimento per grandi e piccini.

Una volta preparata la ghiaccia reale è sufficiente trasferirla in una sac à poche, alla quale tagliare la punta per creare un beccuccio fine e preciso.

A questo punto si possono realizzare fantastici disegni direttamente su torte e biscotti.
In pochi ore la ghiaccia indurisce e si cristallizza, creando un effetto strepitoso in rilievo.

Come conservare la ghiaccia reale

La ghiaccia reale può essere tranquillamente conservata in frigorifero per un utilizzo successivo.
È importante riporla direttamente all'interno della sac à poche evitando così la formazione di grumi.
Lo zucchero, oltretutto, agisce come un conservante naturale che preserva il composto più a lungo.
In ogni caso deve essere utilizzata nell'arco di ventiquattro ore.

Ghiaccia reale: perché si chiama così

La ghiaccia reale, dal nome originale 'royal icing' deve il suo nome a niente di meno che alla Regina Vittoria.
Si racconta che tra il XVIII e il XIX secolo alcuni pasticceri francesi scoprirono l'effetto ghiacciato, simile alla brina, provocato dall'acqua di rose sulle torte.

In seguito a vari esperimenti la combinazione più efficace per ottenere questo risultato fu proprio quella odierna di zucchero e albume d'uovo.
Ecco che alle nozze della Regina Vittoria nel 1840 fu presentata la prima torta con questa particolare decorazione, che prese il nome di 'royal icing'.

Seguici su Google News Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel Ricettario