Differenza tra yogurt e latte fermentato

Differenza tra yogurt e latte fermentato
Photo credits:

Richiestissimi sul mercato, latte fermentato e yogurt vantano straordinarie proprietà nutritive e salutari. Molto amati dalle donne, sono un vero toccasana per il girovita e per la bellezza della pelle, grazie all'azione dei fermenti lattici vivi e dei probiotici. Spesso confusi tra loro, latte fermentato e yogurt sono accomunati dagli effetti benefici per cui andrebbero consumati con regolarità, a colazione, a metà mattinata oppure come spuntino. Conosciamoli meglio, cerchiamo di capire i punti comuni e le eventuali differenze.

Le proprietà del latte fermentato 

Il latte fermentato è un derivato dalla fermentazione del latte ad opera di microrganismi. Molto più digeribile, è fonte di vitamine e sali minerali, preziosi per la bellezza e la salute. I bifidobatteri e i lattobacilli (i probiotici), tra le tante cose, regolarizzano la flora batterica dell'intestino, favorendo il corretto funzionamento dell'intero apparato e rinforzando il sistema immunitario. Inoltre, contribuiscono a prevenire i disturbi a carico dell'apparato uro-genitale e gastrointestinale.

Prezioso alleato della linea, il latte fermentato apporta appena 37 calorie per 100 grammi di prodotto. Fonte di calcio, protegge la salute di denti ed ossa.
L'azione dei probiotici aggiunti, inoltre pare dia un importante contributo nella prevenzione dei tumori al colon.

Yogurt: tutti i benefici per l'organismo

Alla frutta, con o senza zucchero, ai cereali, con l'aggiunta di aromi, magro oppure intero, con o senza lattosio, lo yogurt è uno scrigno di benessere ma non può essere considerato latte fermentato. Secondo la legge italiana, per essere tale deve contenere almeno due fermenti specifici: il Lactobacillus Bulgaricus e lo Streptococcus Thermophilus.
In tutti gli altri casi, il prodotto dalla fermentazione del latte viene definito genericamente latte fermentato o assume altri nomi, come nel caso del kefir.

Il consumo regolare di yogurt consente di aumentare la flora batterica e di migliorare il corretto funzionamento dell'intestino.
Ricco di vitamine preziose e di calcio, stimola l'efficienza del sistema immunitario. Arricchito di probiotici, lo yogurt è un potente alleato per la prevenzione di malattie da raffreddamento.

Si consiglia di inserirlo nella dieta quotidiana. Ottimo a colazione, associato ad altri ingredienti sani e depuranti come la frutta fresca o secca, semi oleosi e cereali, è perfetto anche per uno spuntino a metà mattina oppure a merenda.

Differenze e punti comuni tra latte fermentato e yogurt

Il latte fermentato ha la stessa consistenza dello yogurt e un'ottima resa del gusto, tuttavia si differenziano non per la materia prima ma per la struttura e il processo di lavorazione. Quello che cambia sono i batteri utilizzati per la fermentazione.

Entrambi gli alimenti, provenienti da latte intero, scremato oppure parzialmente scremato, rappresentano un vero toccasana per la pelle. Purificano dall'interno l'organismo, eliminando le scorie e le tossine, responsabili del rallentamento del metabolismo e dell'incremento dei radicali liberi. Questi ultimi danneggiano le cellule, contribuendo all'invecchiamento precoce. Consumare regolarmente yogurt oppure latte fermentato contribuisce a mantenere la pelle sempre giovane e splendente, tonica e pulita.

Latte fermentato e yogurt migliorano il benessere dell'apparato digestivo. I probiotici in essi contenuti sono un ottimo rimedio contro varie forme di dispepsia e gastrite, causate dal batterio Helicobacter Pylori. Per diversi anni, gli antibiotici hanno rappresentato l'unico rimedio per poter contrastare gli effetti del batterio. Tuttavia, una recente scoperta ha rivelato che i probiotici associati ai farmaci antibiotici possono garantire risultati più rapidi, riducendo gli effetti collaterali.

I probiotici contenuti sia all'interno del latte fermentato che dello yogurt aiutano a migliorare le difese immunitarie non solo rifornendo l'organismo di vitamina C, ma aumentando la flora batterica intestinale, la prima difesa del corpo contro gli attacchi di virus e batteri.

In sostanza, lo yogurt è un latte fermentato, ma non tutti i latti fermentati possono essere definiti yogurt. 
Pensiamo al latte cagliato, il buttermilk, il kefir, il koumis: si tratta sempre di fermentazione messa in atto da microrganismi, ma non solo dai due specifici usati per la preparazione dello yogurt.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel tuo Ricettario

Hai domande o vuoi lasciare un commento?