Come fare il muesli in casa

Il bello delle ricette fatte in casa è che possiamo personalizzarle aggiungendo gli ingredienti che per scelta o necessità più si adattano alla nostra alimentazione.

E il muesli è un alimento che si presta a un'infinità di varianti, accompagnando le nostre colazioni nello yogurt, nel latte o in una bevanda vegetale.
Vediamo come prepararlo in modo pratico, veloce ed economico.

Gli ingredienti per preparare il muesli in casa

In base alle proprie preferenze possiamo scegliere tra una vastissima varietà di prodotti.
Sono fondamentali però: dei fiocchi di cereali (grano, mais, farro, riso, orzo, grano saraceno, miglio, segale, anche nelle loro varianti integrali), della frutta secca e/o disidratata (semi di girasole, semi di lino, semi di chia, semi di zucca, noci, nocciole, mandorle, anacardi, noci pekan, bacche di goji, mirtilli, lamponi, uva sultanina, ribes, banane, datteri) e un dolcificante (malto di riso, malto d'orzo, sciroppo d'acero, sciroppo d'agave, miele, caramello).

Avrete capito che la scelta è molto vasta.
Tutto dipende dalla disponibilità stagionale a volte, dall'origine degli ingrdienti e dall'eventuale presenza di allergie a qualche componente.

Come preparare il muesli

Ogni 3 parti di cereali misti servono 2 parti di frutta varia (secca e disidratata) e una parte di dolcificante.
In una ciotola capiente si versano i cereali e la frutta tritata (si può tenere da parte della scaglie di cioccolato o della frutta disidratata in bacche come l'uvetta, mirtilli ecc., e aggiungerli a fine preparazione così da conservarli integri), si mescola per bene e si aggiunge il dolcificante.

Continuando a mescolare se il composto risulta troppo secco si può aggiungere dell'acqua un po' per volta.
E' possibile anche preparare il caramello a parte e aggiungerlo una volta sciolto.

Dopo aver riscaldato il forno, si versa il composto su una teglia foderata stendendolo uniformemente dell'altezza di 1cm circa e si tosta poi a 180°C per 20 minuti controllando che non bruci.
Quando si è asciugato ed è bello dorato di toglie dal forno e si fa raffreddare per bene.

La conservazione del muesli

Quando il muesli è completamente freddo si può trasferire in un vaso di vetro a chiusura ermetica riponendolo in un luogo fresco.
Se abbiamo ottenuto in muesli abbastanza secco si conserva anche per settimane!

Le varianti del muesli

Quando si ha poco tempo il muesli può essere preparato anche in padella.
Meglio se si dispone di una pentola in ghisa o un wok in modo che il calore sia omogeneo su tutta la superficie riscaldata.

Si verserà quindi sulla padella già calda e si mescola finché non sarà secco e dorato.
Per facilitare l'evaporazione dell'acqua è meglio svolgere questa tostatura senza coperchio.

Possiamo sbizzarrici con gli ingredienti e preparare un muesli diverso in base alla stagione.
Anche l'aggiunta di un pizzico di sale durante il mescolamento degli ingredienti, oltre che a togliere l'umidità, favorisce il riequilibrio dolce/salato della ricetta.

Come consumare il muesli

A colazione, a merenda o per un brunch, il muesli si può accompagnare a frutta fresca, allo yogurt o mescolato nel latte e nelle bevande vegetali.
Il muesli dà quella consistenza croccante e un gusto intrigante alle nostre preparazioni: ogni boccone sarà diverso!

Se si è a corto di ingredienti e abbiamo bisogno di un dolcetto veloce può essere rimpastato con cioccolato e altri semplici ingredienti per creare una veloce merenda.

Perfetto in vacanza o come regalo alternativo

E' facile preparare il muesli e si può portare perfino in vacanza!
E' un prodotto ecologico perché preparandolo in casa si evita l'uso di molti imballaggi.

Si presta anche a essere un regalo per un amico o un familiare che magari esce da una convalescenza e ha quindi bisogno di una carica di energia oppure sta affrontando un periodo difficile e quindi ha bisogno di un piccolo gesto di affetto.
Inserito in un barattolo di vetro ermetico con un fiocco elegante è un regalo culinario hand made.

Seguici su Google News Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel Ricettario