6 trucchi per rimediare a un dolce venuto male

6 trucchi per rimediare a un dolce venuto male
Photo credits:

Anche se siamo abituati a sfornare dolci perfetti, dalla forma e dal sapore eccezionali, può succedere di commettere alcuni errori che pregiudichino il risultato finale: la torta, per esempio, può essere troppo secca, si può afflosciare o addirittura essere cotta fuori ma cruda dentro. 

Nella maggior parte dei casi l'istinto sarebbe quello di buttare via tutto e rifare da capo, ma non sempre è la soluzione giista!

In questa guida vi sveliamo alcuni trucchi e consigli per rimediare ad un dolce venuto male: come fare quando la torta non si stacca dai bordi? E quando si affloscia in cottura? 

Torta attaccata ai bordi o al fondo della tortiera

Spesso, anche se si pensa di aver imburrato e infarinato per bene la tortiera, capita di aver difficoltà a staccare la torta dai bordi o dal fondo della tortiera: per rimediare e salvare il dolce è possibile provare a staccare i lati della torta dallo stampo usando un coltello con la punta arrotondata, inserendolo tra la torta e la teglia e percorrendo tutta la circonferenza, molto delicatamente. 

Se la torta è rimasta attaccata anche al fondo della tortiera, basterà munirsi di una spatola morbida da pasticceria, infilarla delicatamente sotto la torta e fare leva pian piano. Se l'operazione si rivela difficoltosa, è consigliabile mettere l'utensile sotto l'acqua corrente calda: il calore e l'umidità possono infatti facilitarne l'estrazione. 

Se dopo aver provato questi metodi il dolce sarà rovinato e non avrà più la forma desiderata perché è stato asportato troppo impasto, nessun problema: è possibile utilizzarlo per preparare per esempio dei tartufini, oppure da inserire come base per dei dolcetti freschi monoporzione a base di yogurt e panna. Un'altra soluzione è quella di servire la torta tagliata a cubetti  accompagnata da ciuffi di panna montata. Nessuno noterà l'errore!

La volta successiva basterà prestare più attenzione a come si sta imburrando e infarinato la teglia o eventualmente usare della carta da forno che impedirà al dolce di attaccarsi.

Torta bruciata

La temperatura troppo alta del nostro forno o qualche minuto di cottura di troppo hanno bruciato la torta. Se la bruciatura è superficiale e ha colpito solo i bordi, aiutandoci con un coltello dalla lama liscia, possiamo rimuovere le parti bruciate senza creare ulteriori danni, grattando via la parte troppo cotta.

Allo stesso modo, possiamo utilizzare un colino dalle maglie strette per strofinare le parti annerite della torta ed eliminarle senza problemi.

Al contrario, se la torta presenta diverse bruciature non solo sarà necessario grattare via il bruciato ma abbellire anche l'aspetto della torta: tagliamola in dischi da farcire con panna montata, crema pasticcera e ricopriamola con una ganache!

Anche la pasta di zucchero o una crema al burro sono ottime alternative!

Torta afflosciata

Un dolce non sufficientemente cotto, poco lievitato oppure una porta del forno aperta al momento sbagliato possono far afflosciare la torta al centro.

In questo caso come dobbiamo comportarci? Basterà adoperare un coppapasta o un bicchiere e il gioco è fatto: rimuovendo il centro del dolce, infatti, la nostra torta si trasformerà in una bellissima ciambella, da ricoprire con crema al burro, panna montata o una ganache al cioccolato. 

E non finisce certo qui. Con le parti rimosse, infatti, potremmo creare dei cake pops per i più piccoli, creare una guarnizione per la crostata o per un dolce al bicchiere oppure diventare la base per un'ottima zuppa inglese. E se il buco della ciambella proprio non ci piace, niente ci vieta di riempirlo con panna e frutta fresca, di cioccolatini o di frutta secca caramellata.

Torta con la gobba? No, grazie!

Può anche capitare che la nostra torta si crepi proprio alla sommità rivelando una gobba davvero brutta a vedersi. E che si fa? Rovesciamo la torta su un piatto di portata, conl'aiuto di un coltello seghettato eliminiamo la gobba e procediamo alla glassatura del dolce. 

Anche in questo caso è possibile dividere la torta in più dischi da farcire con una crema a piacere.

Torte raggrinzite, asciutte o stantie: largo alla fantasia!

Quando gli ingredienti non sono stati amalgamati nel modo corretto e non si conosce bene il forno, potremmo ritrovarci con torte troppo cotte, eccessivamente asciutte, dal sapore non proprio gradevole o chiazzate in più punti.

Anche in questo caso, largo alla fantasia: si può tagliare la torta in tanti piccoli pezzi e guarnirla con creme, mousse, marmellate, ganache e pasta da zucchero per recuperare aspetto e sapore in un colpo solo.

Un altro trucco, infine, consiste nell'avvalersi di brandy, rhum e sciroppi vari come acqua e zucchero: spennellando così il dolce, la torta acquisterà un sapore del tutto nuovo.

Torta cruda dentro e cotta fuori

Spesso se i tempi di cottura non sono adeguati può succedere che la torta si bruciacchi all'esterno ma all'interno rimanga cruda. In questo caso possiamo comunque recuperare alcune delle parti: lasciamola raffreddare completamente e tagliamola a cubetti, selezionando le parti cotte e decorandole con ciuffetti di panna montata o immergendoli in ganache di vario tipo.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva nel tuo Ricettario

Hai domande o vuoi lasciare un commento?