Crespelle ricotta e spinaci

4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 89
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Crespelle ricotta e spinaci
  Photo credits:
Tempo 60 min
Difficoltà Media
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Le crespelle ricotta e spinaci sono un primo piatto preparato con crepes farcite e gratinate in forno con besciamella e grana grattugiato.

Perfette da portare in tavola durante un pranzo in famiglia o per festeggiare un avvenimento importante.
Le crespelle, infatti, sono uno di quei piatti che piace sempre a tutti, poiché è possibile personalizzarle con ripieni diversi di volta in volta.

Nessuno vieta, per esempio, di prepararne di diversi per lo stesso pranzo, in modo da accontentare tutti. Oltre al classico ricotta e spinaci, un altro ripieno sempre gradito è quello ai funghi, oppure il classico prosciutto e formaggio.

Questo piatto richiede tempi un po’ lunghi legati ai passaggi delle diverse preparazioni: la pastella delle crepes, la salsa besciamella, il ripieno.
Tuttavia, queste crespelle ricotta e spinaci sono di facile esecuzione e un piatto di sicuro successo. In più le varie componenti possono essere realizzate in anticipo separatamente e assemblate direttamente al momento della cottura.

Ecco come preparare le crespelle con ricotta e spinaci!

Categoria: Primi

PER LA PASTELLA PER LA PASTELLA
latte 300 ml di latte
uovo 2 uova
farina 00 120 g di farina 00
burro q.b. burro
besciamella PER LA BESCIAMELLA
latte 500 ml di latte
burro 50 g di burro
farina 25 g di farina
sale e pepe q.b. sale e pepe
noce moscata q.b. noce moscata
PER IL RIPIENO PER IL RIPIENO
spinaci 500 g di spinaci crudi
ricotta 200 g di ricotta
formaggio Grana 60 g di grana grattugiato
fontina 200 g di fontina
sale q.b. sale
PER GUARNIRE PER GUARNIRE
formaggio Grana q.b. grana grattugiato

Preparazione

Come fare le Crespelle ricotta e spinaci

Crespelle ricotta e spinaci - p1
Crespelle ricotta e spinaci - p2

Mondate gli spinaci, lavateli e scolateli [1]
Fateli appassire in padella con dell'olio per 5-8 minuti, coperti. Teneteli poi da parte per farli raffreddare.
In una terrina amalgamate la ricotta con il formaggio grattugiato, gli spinaci tritati grossolanamente e il sale [2].

Crespelle ricotta e spinaci - p3
Crespelle ricotta e spinaci - p4

Preparate la pastella delle crepes: sbattete le uova in una ciotola, aggiungete la farina setacciata alternandola con il latte [3].
Imburrate leggermente un padellino e quando sarà caldo versatevi un mestolo scarso di pastella alla volta. Fate roteare la padella per distribuirla in modo uniforme [4] e lasciate cuocere un minuto per lato. Proseguite fino a esaurire la pastella .

Crespelle ricotta e spinaci - p5
Crespelle ricotta e spinaci - p6

Per la besciamella: fate fondere dolcemente il burro in una pentola. Unite la farina setacciata, mescolate immediatamente e quando il roux si staccherà dalle pareti della pentola aggiungete il latte. Mescolate e cuocete la salsa a fuoco medio fino a quando non si sarà leggermente addensata. Regolate di sale e pepe, profumate con la noce moscata a piacere [5]
Farcite le crepes distribuendo su una metà il ripieno di ricotta e aggiungendo anche 2 bastoncini di fontina. Richiudete piegandola in 4 [6]

Crespelle ricotta e spinaci - p7
Crespelle ricotta e spinaci - p8

Distribuite un velo di besciamella sul fondo di una teglia, posizionatevi le crespelle leggermente sovrapposte fra loro [7].
Condite con abbondante besciamella, una grossa manciata di grana [8] e infornate a 200° per 25 minuti, azionando il grill negli ultimi minuti di cottura. 

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 89, Media voti: 4.5

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Si possono conservare in frigo per un massimo di 2 giorni, in un contenitore ermetico.

    È consigliabile preparare una besciamella fluida e liscia, in modo che si distribuisca uniformemente sulle crespelle e le renda umide e succulente.

    Si possono congelare da cotte e sono da consumare entro un mese.

    Per quale occasione

    Per un pranzo domenicale in famiglia

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche