Agnello arrosto

L'agnello arrosto è una ricetta tradizionale e facilissima da preparare per le grandi occasioni come la Pasqua o un pranzo primaverile in famiglia.
5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 3
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

L'agnello arrosto è un piatto tipico della tradizione pasquale, perfetto da servire con un contorno di patate al forno.

La scelta del taglio della carne da utilizzare dipende dai gusti personali; solitamente si predilige il cosciotto, ma l'ideale sarebbe cucinare il quarto anteriore o il quarto posteriore dell'animale, che possiamo farci preparare dal nostro macellaio di fiducia.

Noi abbiamo cotto l'arrosto di agnello in forno, per circa 90 minuti; ovviamente scegliendo delle parti più piccole possiamo anche cuocerlo in padella, in modo facile.
Vediamo insieme come preparare l'agnello arrosto.

Categoria: Secondi

agnello 1.5 kg di cosciotto di agnello
sale e pepe q.b. sale e pepe
rosmarino q.b. rosmarino
timo q.b. timo
olio q.b. olio extravergine d'oliva

Preparazione

Come fare l'Agnello arrosto

Prendiamo una teglia abbastanza capiente da contenere il pezzo dell'agnello (o eventualmente i pezzi che abbiamo scelto) e foderiamola con della carta da forno.

Diamo una spolverata di pepe e timo, mettiamo sopra la carne qualche rametto di rosmarino e adagiamolo sulla teglia.

Portiamo il forno alla temperatura di 200°.
Ricopriamo la teglia con un foglio di carta d'alluminio e inforniamo per 45 minuti.

Trascorso il tempo indicato, tiriamo l'agnello fuori dal forno, eliminiamo la carta argentata e giriamo la carne. Proseguiamo la cottura per altri 45/50 minuti. Dopo di che controlliamo lo stato di cottura e se notiamo che non è ancora pronto, proseguiamo per altri 30/40 minuti.

L'agnello è cotto quando avrà raggiunto un bel colore dorato e riusciamo ad infilare un coltello nella carne senza che opponga resistenza. L'ideale sarebbe controllare se le ossa si stacchino facilmente dalla carne, indice che è cotta al punto giusto.

Una volta pronta, non ci resta che tagliarla a pezzi, aiutandoci con un trinciapollo, e cospargerla con un po' di sale fino. Il consiglio è quello di far riposare la carne per una decina di minuti una volta cotta prima di servirlo in tavola.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 3, Media voti: 5

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Conserviamo l'arrosto di agnello per 1-2 giorni in frigorifero. Se la carne si asciuga troppo, possiamo scaldarla in padella con un filo di olio.

    Per quale occasione

    L'arrosto d'agnello è un piatto che si presta molto bene per essere preparato nei giorni di festa, ma lo possiamo preparare ogni volta abbiamo voglia di mangiare qualcosa di diverso. Inoltre, la sua carne molto delicata è indicata anche per i bambini, che oltretutto ne vanno molto ghiotti.

    Vino da abbinare

    Possiamo accompagnare l'agnello arrosto con un buon vino rosso, come un Chianti, una Barbera, ma anche un Cannonau di Sardegna.

    La video ricetta del giorno

    Potrebbero interessarti anche