Agnello ai funghi

L'agnello ai funghi, servito con patate arrosto e verdure miste, è un secondo piatto da preparare durante le festività pasquali e non solo.
4,7/5 Vota
Su un totale di voti: 3
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

L'agnello ai funghi è un secondo piatto gustoso, perfetto da servire con delle patate al forno o un'insalata mista.

Durante la preparazione, l'aggiunta di brodo vegetale, forma un fondo di cottura gustoso, ideale da ricoprire le costolette una volta pronte e servite nei piatti. 

Se necessario, possiamo procedere alla marinatura della carne almeno 12 ore prima di cuocerla: prepariamo un'emulsione a base di vino bianco, aglio e erbe aromatiche e ricopriamo le costollete di agnello. Massaggiamole e lasciamole riposare tutta la notte. La marinatura serve per togliere alla carne il sapore selvatico e per renderla più tenera.

La carne di agnello è molto versatile e si presta per numerose preparazioni: ottimo è l'agnello al forno con patate o l'agnello alle erbe aromatiche

Vediamo insieme come preparare l'agnello con i funghi!

Categoria: Carne

agnello 1 kg di agnello a pezzi
funghi 400 g di funghi prataioli o misti
cipolla 1 cipolla
vino bianco 200 ml di vino bianco
brodo vegetale q.b. brodo vegetale
olio q.b. olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b. sale e pepe

Preparazione

Come fare l'agnello con i funghi

Per prima tritiamo la cipolla e mettiamola in una casseruola con tre cucchiai di olio e lasciamola rosolare per qualche minuto a fuoco dolce.

Una volta imbiondita, aggiungiamo le costolette di agnello e facciamole rosolare da entrambi i lati per qualche minuto.
Sfumiamo con un bicchiere di vino bianco e lasciamo evaporare completamente.

Abbassiamo la fiamma e continuiamo a cuocere la carne aggiungendo del brodo a necessità, per evitare che la carne asciughi troppo. Cuocerà in 20-25 minuti e al termine si sarà creato un fondo di cottura gustoso.

Puliamo i funghi e tagliamoli a fettine.

Quando mancano 10 minuti alla fine della cottura della carne aggiungiamo i nostri funghi. Lasciamoli cuocere a fuoco lento girando la pietanza di tanto in tanto.

Poco prima di spegnere il fuoco saliamo a piacere e aggiungiamo una spoleverata di pepe nero.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 3, Media voti: 4.7

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    È importante non esagerare con l'olio, perché in cottura la carne rilascerà comunque del grasso, quindi si rischia che il fondo di cottura sia eccessivamente saporito e appunto, grasso.

    Sconsigliamo la congelazione.

    In base all'età, la carne dell'agnello può variare di sapore. Se non amiamo il sapore forte e selvatico dobbiamo scegliere l'agnello da latte, che nel Lazio è conosciuto come abbacchio, che viene alimentato solo con il latte materno.

    Se invece vogliamo che la carne abbia un sapore più deciso dobbiamo scegliere della carne di agnello di due o tre mesi di età, alimentato con erba.

    Per quale occasione

    L'agnello con i funghi è un secondo piatto ideale da preparare durante le festività pasquali. 

    Vino da abbinare

    Questo piatto di carne si accompagna molto bene ad un vino rosso corposo e con carattere, come ad esempio un Chianti, un Barbera o un Negroamaro.

    La video ricetta del giorno

    Potrebbero interessarti anche