Treccia di Pasqua con il Bimby

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 8
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

La treccia di Pasqua con il Bimby, morbida, profumata e perfetta sia da mangiare al naturale che da farcire, è un dolce tipico del periodo pasquale preparato con ingredienti genuini e di facile reperibilità. 
Ottima consumata dopo pranzo o a colazione con della marmellata o crema spalmabile, è realizzata con un impasto lievitato a temperatura ambiente per alcune ore e aromatizzato con scorza di limone. 

Ne esistono numerose varianti: chi inserisce anche del liquore, chi la prepara con gocce di cioccolato o canditi, ma qualunque sia la ricetta, il risultato è sempre garantito, basta seguire i passaggi della nostra ricetta. Il Bimby ci aiuterà nella sua preparazione!

Ecco come preparare la treccia di Pasqua con il Bimby!

Categoria: Ricette di Pasqua con il Bimby

farina manitoba 500 g di farina manitoba
zucchero 100 g di zucchero
burro 50 g di burro
uovo 1 uovo intero medio
latte 250 g di latte
lievito di birra 20 g di lievito di birra fresco
limone la scorza grattugiata di un limone

Preparazione

Come fare la Treccia di Pasqua con il Bimby

Versiamo nel boccale lo zucchero e la scorza di mezzo limone. Polverizziamo per 10 secondi a velocità 10 e riuniamo sul fondo con la spatola.

Aggiungiamo il latte, il lievito di birra fresco e il burro a pezzi. Sciogliamo a 37° per 3 minuti a velocità 2.

Uniamo la farina setacciata, l'uovo e impastiamo per tre minuti a velocità spiga.

Dobbiamo ottenere un impasto elastico e lavorabile: se l'impasto è troppo duro, aggiungiamo qualche goccia di acqua, se troppo molle, poca farina.

Trasferiamo l'impasto in una ciotola capiente precedentemente infarinata, copriamo con della pellicola trasparente e lasciamo lievitare, al riparo da correnti d'aria, per almeno due ore o comunque fino a quando il volume dell'impasto non risulta raddoppiato.

Trasferiamo l'impasto su una spianatoia o su un piano di lavoro infarinato. Dividiamo in tre parti uguali e allunghiamo ogni parte fino ad ottenere tre filoni lunghi circa 40 cm.

Poniamo i tre filoni verticalmente ognuno accanto all'altro e uniamo le estremità superiori. Incominciamo ad intrecciarli bloccando le estremità inferiori.

Sistemiamo la nostra treccia su una teglia rivestita con della carta da forno. Copriamo con un canovaccio pulito e lasciamo lievitare ancora fino a che il volume della treccia non sarà raddoppiato (circa 1 ora).

Intanto preriscaldiamo il forno modalità ventilato ad una temperatura di 200°.

Trascorsa l'ora spennelliamo la superficie della treccia con del latte e cuociamo in forno caldo per circa mezz'ora.

Di tanto in tanto controlliamo la cottura della treccia e se la superficie inizia a scurirsi copriamola con un foglio di carta da forno o di alluminio.

Sforniamo la treccia e ancora calda spennelliamola con del miele e decoriamola con delle codette colorate o della granella di zucchero.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 8, Media voti: 5

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    Conserviamola fino ad un massimo di 3 giorni, meglio se coperta da una campana di vetro.

    Se dovesse perdere morbidezza possiamo riscaldarla in microonde.

    È possibile congelare l'impasto dopo l'ultima lievitazione: prima di consumarla, basterà farla scongelare completare e cuocerla in forno. 

    Per quale occasione

    Per festeggiare la Pasqua.

    Potrebbero interessarti anche