Torta ai fichi d'india

La torta ai fichi d'india è un dolce senza uova dal sapore delicato e dal profumo intenso: ottima da gustare come dessert di inizio autunno.
5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 10
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Medio

Umida e morbida al palato, la torta ai fichi d'india è una idea originale per un dessert di inizio autunno o per una merenda speciale!

I fichi d'india sono uno dei frutti più buoni che si possono assaporare tra settembre e ottobre, quando raggiungono il massimo della loro maturazione. Dietro a quella buccia ricca di spine insidiose, si nasconde un cuore morbido e delizioso, profumatissimo e dal gusto unico e inimitabile.

Per eliminare tutti i semini che sono contenuti nella polpa, i fichi d'india sono stati prima frullati e poi passati al colino: ciò che si ottiene è un succo denso che verrà aggiunto al nostro impasto insieme allo yogurt e che permetterà di dare alla torta quel bel colore caldo e vivo senza la presenza delle uova!

Un dolce dal sapore delicato e dal profumo intenso, arricchito da mandorle a lamelle sulla superficie che esaltano il sapore già presente nell'impasto per la presenza di farina di mandorle.

Come vedete, sarebbe un vero peccato farsi frenare da spine e semini e rinunciare a questa bontà! 
Andiamo allora a preparare insieme la torta ai fichi d'india.  

Categoria: Torte

fico d'india 4 fichi d'india (dalla polpa gialla o rossa o entrambi)
farina 00 250 g di farina 00 oppure 0
farina di mandorle 50 g di farina di mandorle
lievito 10 g di lievito per dolci
sale 1 pizzico di sale
yogurt 300 g di yogurt bianco
zucchero 120 g di zucchero semolato
burro 100 g di burro fuso
estratto di vaniglia 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
mandorle 3 cucchiai di mandorle a lamelle
zucchero a velo q.b. zucchero a velo

Preparazione

Come fare la torta ai fichi d'india

Torta ai fichi d'india - P1
Torta ai fichi d'india - P2

Sbucciate 3 fichi d’india, tagliateli a fette e metteteli in un mixer: frullate bene. [1] Maneggiate i fichi d'india con guanti di gomma in modo da essere certi di non pungervi con delle eventuali micro spine residue.
Passate ora il tutto al colino in modo da trattenere i semi. Dovrete ottenere 120 g di passata di fichi d'india [2]. Tenete da parte (se ne avanzate un po' andate a leggere i nostri consigli a fine ricetta).

Torta ai fichi d'india - P3
Torta ai fichi d'india - P4

In una ciotola mescolate con una forchetta la farina, la farina di mandorle, il lievito e il sale. [3]
In un’altra ciotola versate lo yogurt e lo zucchero e sbattete con le fruste elettriche per 3 minuti. [4]

Torta ai fichi d'india - P5
Torta ai fichi d'india - P6

Aggiungete il burro fuso a temperatura ambiente, la vaniglia e i fichi d'india tenuti da parte e amalgamate. [5]
Aggiungete ora a questo composto le farine mescolando con le fruste a velocità minima. [6]

Torta ai fichi d'india - P7
Torta ai fichi d'india - P8

L'impasto è pronto: versatelo in una tortiera di 22 cm imburrata e infarinata, livellatelo, completate con le mandole a lamelle e fate cuocere in forno già caldo, ventilato, a 180° C per 35-40 minuti. [7]
Verificate sempre l'effettiva cottura con la prova dello stecchino, poiché ogni forno è diverso.
Se infilandolo nel dolce esce asciutto, la torta è cotta.
Sfornate la torta ai fichi d'india, fatela raffreddare, quindi sformatela sul piatto da portata e decorate a piacere con zucchero a velo e l'ultimo fico d'india a fette o a spicchi. [8]

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 10, Media voti: 5

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    La torta ai fichi d'india si conserva morbida per 3 giorni se ben sigillata con pellicola. Se le temperature sono però ancora elevate, va conservata in frigorifero data la sua interna umidità che, altrimenti, porterebbe alla formazione di muffe. Va mangiata a temperatura ambiente.
    Si sconsiglia la congelazione.

    Se dallo step 2 vi avanzasse un poco di passata di fichi d'india, potete gustarla come fosse un succo di frutta: essendo più densa di un succo di frutta comune, a piacere, potete aggiungere un pochino di acqua. Tenete in frigorifero per mezz'ora e gustate appieno il sapore avvolgente dei fichi d'india!

    Usate fichi d'india maturi e di ottima qualità in modo siano ben saporiti altrimenti il profumo e il gusto della vostra torta si perderà.  

    Per dare maggiore dolcezza alla torta, potete aggiungere 3 cucchiai di miele fluido all'impasto allo step 4. Se vi piace il miele, che in abbinamento ai fichi d'india è favoloso, potete anche decidere di sostituire metà zucchero con altrettanto miele. 
    Ancora, potete dare un colore ancora più caldo alla vostra torta e un sapore più caramellato, usando zucchero di canna integrale. 

    Chi vuole evitare il burro, può alleggerire la torta sostituendolo con pari quantità di olio di semi.

    Se volete variare un poco il sapore della torta ai fichi d'india potete usare farina di nocciole al posto della farina di mandorle e usare granella di nocciole al posto delle mandorle a lamelle come decorazione. 
    Se invece non volete usare frutta secca, potete sostituire i 50 g previsti dalla ricetta con altra farina di grano tenero o con maizena. 

    Se volete ottenere un dolce meno umido, più adatto per colazione, dovrete ridurre la quantità di yogurt a 200 g.

    Per quale occasione

    Servite la torta ai fichi d'india insieme ad una pallina di gelato (alla vaniglia o alle mandorle) per avere un elegante dessert!

    Ottima anche da gustare come merenda o colazione con una tazza di tè.

    La video ricetta del giorno

    Potrebbero interessarti anche