Tartufini al tiramisù

4,6/5 Vota
Su un totale di voti: 1387
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Tartufini al tiramisù
  Photo credits:
Tempo 25 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Dall'unione di uno dei dolci al cucchiaio più amati di sempre e di piccoli dolcetti golosissimi, noti come "tartufi", nasce una ricetta assolutamente imperdibile: i tartufini al tiramisù.

Sono deliziose praline a base di mascarpone, zucchero e caffè arricchite da un ripieno di cremosa Nutella e spolverate di cacao amaro in polvere.
Tutto il piacere del tiramisù viene racchiuso in questi dolcetti a cui è impossibile resistere.

Per scoprire tutti i segreti dei tatufini al tiramisù non perdetevi allora la nostra videoricetta.
Se vi abbiamo incuriosito, andate a scoprire tutte le varianti possibili dei tartufi, sia dolci che sia salati!

Categoria: Dolci

Pavesini 120 g di Pavesini
mascarpone 250 g di mascarpone
zucchero 60 g di zucchero
caffè 1 tazzina di caffè non zuccherato
Nutella q.b. di Nutella
cacao q.b. di cacao amaro in polvere

Video Ricetta

Passo Passo

Preparazione

Come fare i Tartufi al tiramisù

1
2

Per preparare i tartufini al tiramisù iniziamo ad inserire i Pavesini nel mixer [1] e a tritarli, fino ad ottenere una polvere fine. [2]

3
4

A parte lavoriamo il mascarpone con lo zucchero, aiutandoci con le fruste elettriche. [3]
Aggiungiamo la polvere di Pavesini ed amalgamiamo con una spatola a mano. [4]

5
6

Da ultimo uniamo la tazzina di caffè non zuccherato [5], mescoliamo il tutto ed infine riponiamo il composto in freezer per 10-15 minuti. [6]

7
8

Trascorso il tempo necessario è ora di comporre i nostri tartufini: preleviamo una piccola quantità di impasto, la appiattiamo sul palmo della mano e vi versiamo un cucchiaino di Nutella. [7]
Formiamo ora una pallina che passiamo nel cacao amaro in polvere. [8]

9
10

Lasciamo i tartufini al tiramisù a raffreddare in frigorifero [9] finchè non devono essere serviti [10].

11

Una volta pronti siamo sicuri che non saprete resistere al loro golosissimo ripieno. [11]

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 1387, Media voti: 4.6

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Se durante la lavorazione l'impasto risultasse troppo appiccicoso (potrebbe dipendere dalla temperatura della vostra stanza e/o da quanto tempo ci mettete per formare le palline), riponetelo nuovamente in freezer per una decina di minuti. Eventualmente, per facilitare la lavorazione, potete mettere un po' di cacao sulle mani, in modo che l'impasto non si appicci. 

    Per quale occasione

    A fine pasto o a merenda: è sempre l'ora di un buon tartufino al cocco!

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (13)

    Paola Vargiu
    domenica 5 luglio 2020

    Sì possono congelare?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: domenica 5 luglio 2020

    Meglio gustarli sul momento

    Rispondi
    Evelin
    venerdì 24 aprile 2020

    Devo usare prodotti senza glutine, invece dei pavesini posso usare pan di Spagna? Oppure qualche altra alternativa?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: venerdì 24 aprile 2020

    Puoi usare i savoiardi senza glutine della Schär o di altre marche o anche dei biscotti 😊 Anche il pan di SPagna andrà bene

    Rispondi
    Rosella Merli
    sabato 21 marzo 2020

    Al posto dei pavesini cosa posso usare i savoiardi vanno bene o no

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: sabato 21 marzo 2020

    Ciao Rossella, andranno benissimo 😊

    Rispondi
    Paola Montaperto
    venerdì 20 settembre 2019

    Buoniii mia sorella me li ha portati ieri.

    Rispondi
    Lucia Trucillo
    venerdì 20 settembre 2019

    Facilissimi, li faccio spesso

    Rispondi
    Grazia
    venerdì 20 settembre 2019

    Come posso sostituire il mascarpone con un formaggio più leggero

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: venerdì 20 settembre 2019

    Usando la ricotta, ad esempio

    Rispondi
    Aurora
    giovedì 6 giugno 2019

    Lo adoro!

    Rispondi
    Aurora Vagnoni
    venerdì 16 novembre 2018

    Io, per votare, ho delle stelle da toccare, ma non so il valore di ogni stella. Potrei saperlo?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: venerdì 16 novembre 2018

    Ciao Aurora: 1 stella è il valore minimo, 5 è il massimo

    Rispondi