Spezzatino con piselli

4/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Spezzatino con piselli
Photo credits:
Tempo 45 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Lo spezzatino con piselli, è un secondo piatto di carne di vitello, sostanzioso e saporito, solitamente preparato nelle stagioni più fredde.

La carne, tagliata a bocconcini, grazie ad una cottura lenta nel brodo, diventa tenera e morbida: l'abbinamento con i legumi, rende il piatto completo.

Vi proponiamo qui una ricetta che prevede di utilizzare la pentola a pressione per dimezzare i tempi di preparazione e permetterci di portare in tavola questa pietanza anche quando siamo un po' più di fretta.

Un classico della tradizione culinaria italiana, lo spezzatino con piselli ci aiuta a sopportare i rigori invernali con il suo sapore avvolgente, il calore del sugo e la tenerezza della carne. Leggi i nostri consigli per prepararlo!

Categoria: Secondi

800 g di polpa di vitello 800 g di polpa di vitello
piselli 1/2 kg di pisellini sgranati
brodo di carne 250 ml di brodo di carne
carota 1 carota
cipolla 1 cipolla
sedano 1 costa di sedano
vino bianco 1 bicchiere di vino bianco
farina 00 3 cucchiai di farina 00
olio 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b. sale e pepe

Preparazione

Come fare lo Spezzatino con piselli

Iniziamo la preparazione tritando finemente la carota, il sedano e la cipolla.
Facciamo scaldare nella pentola l'olio extravergine di oliva e aggiungiamo il trito di verdure.

Tagliamo la polpa di vitello a cubetti di circa due o tre centimetri di dimensione; se volete potrete richiedere al vostro macellaio di fiducia la carne già tagliata così da risparmiare un po' di tempo.
Infariniamo la carne e aggiungiamola al soffritto lasciandola dorare bene per alcuni minuti.

Quando la carne è ben dorata sfumiamo con il vino bianco e lasciamo evaporare. Poi versiamo il brodo e condiamo a piacere con sale e pepe.
Chiudiamo ermeticamente la pentola a pressione con il suo coperchio e lasciamo cuocere per venti minuti.
Se  non avete a disposizione una pentola a pressione potete usarne una normale ma tenete presente che i tempi di cottura devono essere almeno raddoppiati.

Dopo venti minuti verifichiamo la cottura della carne, se lo stufato dovesse essere troppo asciutto aggiungiamo un po' d'acqua o altro brodo.
A questo punto uniamo i piselli sgranati, richiudiamo e lasciamo cuocere per altri cinque minuti (un quarto d'ora con una pentola tradizionale).

Terminata la cottura lasciamo riposare qualche minuto e serviamolo caldo con l'aggiunta di un filo d'olio extravergine di oliva a crudo, a piacere.

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4
    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Consigli

    Ricordiamo che la cottura lenta è fondamentale per avere una carne tenera, ma possiamo ricorrere alla pentola a pressione per diminuire i tempi ed avere un risultato ugualmente eccellente.

    Piatto semplice da fare, a lenta cottura, facilmente apprezzato da tutta la famiglia, accompagnato da del riso in bianco o da un buon pane rustico integrale si trasforma in un nutriente piatto unico.
    Si presta a facili varianti come ad esempio l'aggiunta di patate e di altre verdure a piacere.

    Anche se è tipico della stagione fredda, può essere preparato d'estate e servito a temperatura ambiente.

    In alcune varianti è possibile trovare in aggiunta la passata di pomodoro.

    Per quale occasione

    Ottimo come piatto caldo per ogni occasione, anche per il pranzo domenicale.

    Vino da abbinare

    Questo piatto si accompagna molto bene con un vino rosso robusto e deciso.

    Potrebbero interessarti anche