Roccocò napoletani

I roccocò, dolcetti tipici del banchetto natalizio napoletano, sono biscotti speziati dalla tradizionale forma a ciambella. Preparali con noi!
4,2/5 Vota
Su un totale di voti: 56
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 90 min
Difficoltà Facile
Porzioni 10
Costo Medio

I roccocò sono un dolce napoletano tipico delle festività natalizie, preparato con un impasto a base di farina, mandorle, zucchero, canditi, succo d'arancia e pisto, ovvero una miscela di spezie che conferisce a questi grandi biscotti rotondi il tipico sapore.

I roccocò vengono cotti in forno e hanno la forma di una ciambella, sono croccanti e dorati e perfetti per allietare la tavola delle feste insieme a tutti gli altri dolci tipici campani, come ad esempio i deliziosi mostaccioli.

La tradizione vuole che i roccocò siano di almeno 10 cm di diametro, ovviamente potete decidere di farli più piccoli o più grandi, ma la dimensione standard usata a Napoli è questa.
Con queste dosi potrete prepararne circa 30-35 pezzi.

 

 

Categoria: Biscotti

farina 500 g di farina
zucchero 450 g di zucchero semolato
arancia 175 g di succo di arancia
arancia la scorza grattugiata di 1 arancia grande
150 g di canditi misti a cubetti 150 g di canditi misti a cubetti
5 g di pisto (composto di spezie varie) 5 g di pisto (composto di spezie varie)
2.5 g di ammoniaca per dolci 2.5 g di ammoniaca per dolci
mandorle 75 g di mandorle tritate
mandorle 175 g di mandorle intere
uovo 1 uovo per spennellare

Preparazione

Come fare i Roccocò napoletani di Natale

Roccocò - Passaggio 1
Roccocò - Passaggio 2

Tostate le mandorle in forno caldo a 200 gradi per circa 15 minuti. Sfornatele e lasciate raffreddare. Formate una fontana con la farina, aggiungete lo zucchero e le spezie. [1]
Unite anche le mandorle tritate e la scorza grattugiata di due arance grandi (ricordate di scegliere agrumi non trattati e lavare bene la buccia prima di utilizzarla). [2]

Roccocò - Passaggio 3
Roccocò - Passaggio 4

Iniziate a impastare aggiungendo gradualmente il succo di arancia (o in alternativa la stessa quantità di acqua). [3]
Quando l’impasto inizierà a prendere forma unite anche le mandorle intere e i canditi e incorporate bene. [4]

Roccocò - Passaggio 5
Roccocò - Passaggio 6

Formate una palla uniforme e modellabile. [5]
Ricavate con una spatola dei pezzetti di impasto del peso di circa 50 g ciascuno. [6]

Roccocò - Passaggio 7
Roccocò - Passaggio 8

Lavorando l'impasto con le mani, formate dei filoncini lunghi circa 20 cm [7], quindi unite le estremità sigillandole bene formando così delle ciambelline [8].

Roccocò - Passaggio 9
Roccocò - Passaggio 10

Disponete i roccocò su una teglia rivestita di carta da forno, distanziandoli di qualche cm l’uno dall’altro poiché in cottura tendono a gonfiarsi un po' (occorrerà fare più infornate). [9]
Spennellateli con l’uovo sbattuto [10] e infornate a 180 gradi per 20-25 minuti, fino a quando i dolcetti non saranno dorati.
Sfornateli, lasciateli raffreddare prima di servirli o conservarli.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 56, Media voti: 4.2

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Il pisto è un composto a base di spezie come la cannella, i chiodi di garofano, l’anice stellato e la noce moscata, mescolati in modo tale da esaltare il sapore e il profumo dei dolci tipici natalizi, quali i roccocò e i mostaccioli.
    Potete utilizzare quello già pronto disponibile in commercio o miscelare voi le spezie.

    I roccocò si conservano a lungo in una scatola di latta o in un sacchetto per alimenti, anche per un mese.
    Si sconsiglia la congelazione.

    L’impasto dovrà risultare lavorabile ma abbastanza sodo, se fosse troppo morbido i biscotti in cottura finirebbero per allargarsi troppo perdendo la forma. Appena cotti è normale che siano ancora un po’ morbidi, raffreddandosi raggiungeranno la consistenza giusta, dura e croccante. 

    Potete sostituire il succo di arancia con l’acqua o con succo di mandarino o miscelando entrambi fino a raggiungere la quantità indicata. 

     

    Per quale occasione

    Tipici delle festività natalizie: potete prepararli per regalarli oppure servirli come dolcetto nei pomeriggi casalinghi con famiglia e amici.

    La video ricetta del giorno

    Potrebbero interessarti anche