Pici alle briciole

4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 18
  Photo credits: Carola Leardi

Presentazione

Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

I pici alle briciole sono un piatto povero, tipico del sud della Toscana, realizzato con pasta fatta a mano condita con briciole di pane soffritte con aglio e olio.

La ricetta tradizionale prevede che la pasta venga preparata in casa con una forma simile a quella degli spaghetti, ma leggermente più spessa. Chi non fosse capace di realizzarli in casa, può ovviamente comprare i pici freschi già pronti. L'impasto è a base di farina, acqua e sale: normalmente le uova sono assenti, anche se le troviamo in alcune ricette più recenti.

Il condimento è facilissimo: il pane, rigorosamente toscano e raffermo, viene prima grattugiato o sbriciolato, per poi essere saltato in padella con olio e aglio; in ultimo si aggiunge la pasta e si mescola per bene. 

Un piatto semplice, ma perfetto per un pranzo diverso dal solito; possiamo inoltre aromatizzare il tutto con del peperoncino tritato, del prezzemolo o, perché  no, una grattugiata di pecorino. 

I pici sono conosciuti anche per essere conditi con sughi diversi come il sugo all'Aglione (a base di pomodoro e aglio), il ragù di carne (preparato con ragù di carne chianina, sfumato al Chianti), e "cacio e pepe" utilizzando il pecorino toscano, che ha un sapore più dolce e delicato rispetto a quello romano.

Ecco come preparare i pici alle briciole con la nostra ricetta!

Categoria: Primi

spaghetti 500 g di pici freschi (ma anche bigoli o pasta secca come spaghetti)
pane 4 fette di pane toscano raffermo
aglio 2 spicchi d' aglio
olio 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale q.b. sale
peperoncino q.b. peperoncino

Preparazione

Come fare i Pici alle briciole

Assicuriamoci che il pane toscano sia raffermo.

Grattugiamo con un mixer o sbricioliamo il pane: più le briciole saranno piccole, più la riuscita del piatto sarà migliore.

In una padella soffriggiamo l'aglio con l'olio: quando prenderà colore eliminiamo l'aglio e aggiungiamo le briciole. Saltiamole fino a renderle croccanti e aggiungiamo una spolverata di peperoncino tritato (facoltativo).

Intanto cuociamo la pasta, scoliamola al dente e saltiamola in padella con le briciole.

Serviamo subito.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 18, Media voti: 4.5

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    Se prepariamo la pasta fresca in casa, per 4 persone, procediamo in questo modo: uniamo 200 g di semola di grano duro e 100 g di farina 00 in una ciotola. Impastiamo con 200 ml di acqua, uniamo olio e sale, formando un panetto che lasceremo riposare per un'ora. 

    Successivamente, dopo aver infarinato un piano di lavoro, ricaviamo dal panetto (con un tarocco o un coltello) strisce spesse circa 1 cm e facciamole rotolare con le mani, formando degli spaghetti un po' più grossi di quelli classici. I nostri pici sono pronti da cuocere.

    Possiamo conservare la pasta fresca tra due canovacci infarinati con farina di grano duro, per un giorno.

    Per quale occasione

    Per un pranzo in famiglia

    Vino da abbinare

    Un vino rosso delicato ed elegante... Brunello di Montalcino!

    Curiosità

    Assaggiata in vacanza e cucinata con il mio amico chef Lorenzo... piatto semplicissimo, ma di grande gusto!

    La video ricetta del giorno