Madeleine al limone

5/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Madeleine al limone
Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Le madeleine al limone sono una variante aromatizzata con la scorza dell'agrume, dei soffici e deliziosi dolcetti dall'aspetto raffinato, tipici della pasticceria francese.

Si contraddistinguono per la particolare forma a conchiglia e il loro sapore delicato simile a quello di una torta.
Per prepararli occorre utilizzare l'apposito stampo in silicone e seguire alcuni semplici accorgimenti.

Queste piccole bontà sono perfette per ogni occasione, a partire da una piacevole colazione in famiglia. Cosa c'è di meglio, se non assaporare un dolce fatto in casa? Potete anche offrirle ai vostri ospiti insieme a un tè caldo: il successo è assicurato!

Se la ricetta vi incuriosisce allora non vi resta che scoprire insieme a noi come fare le madeleine al limone!

Categoria: Biscotti

farina 00 90 g di farina 00
burro 90 g di burro
zucchero 80 g di zucchero semolato
uovo 2 uova
miele 10 g di miele di acacia
lievito 5 g di lievito per dolci
limone la scorza di 1 limone

Preparazione

Come fare le Madeleine al limone

Per preparare le madeleine al limone, dobbiamo innanzitutto versare lo zucchero in una boule e aggiungere il burro morbido tagliato a tocchetti. Per essere facilmente lavorabile, consigliamo di portarlo fuori da frigorifero almeno 30-40 minuti prima dell'utilizzo.

Mescoliamo il burro con lo zucchero utilizzando possibilmente le fruste elettriche, fino a ottenere una crema morbida e omogenea. Aggiungiamo il lievito setacciato, la scorza grattugiata di un limone e il miele di acacia. Se quest'ultimo è di consistenza solida, possiamo facilmente portarlo allo stato liquido immergendo il vasetto in vetro in acqua calda. 

Amalgamiamo tutti gli ingredienti e aggiungiamo la farina 00 setacciata, incorporandola con un cucchiaio. Infine, aggiungiamo due uova precedentemente sbattute in una ciotola. Lavoriamo nuovamente l'impasto con le fruste elettriche, finché non assume una consistenza morbida e un aspetto uniforme. 

Occorre coprire la boule con un velo di pellicola trasparente e riporla in frigorifero per circa 3 ore. Questo passaggio è fondamentale per far raffreddare l'impasto e ottenere delle madeleine gonfie in superficie. Il segreto, infatti, consiste del far subire ai dolcetti uno shock termico, dal freddo del frigorifero al calore del forno.

Dopodiché, imburriamo leggermente gli stampini per le madeleine (se utilizziamo una teglia con formine in silicone non è necessario), e versiamo l'impasto al loro interno, aiutandoci con un cucchiaio. Ricordiamoci di non superare i 2/3, in quanto i dolcetti devono avere lo spazio per lievitare.

Cuociamo le madeleine nel forno statico preriscaldato a 210° per circa 10 minuti. Possiamo sfornarle non appena risultato ben lievitate e leggermente dorate in superficie. Lasciamole intiepidire per qualche minuto, rimuoviamole dagli stampini e appoggiamole sopra una gratella. Prima di gustarle aspettiamo che siano completamente fredde. 

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto!
    Totale Voti: 1, Media voti: 5
    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Consigli

    Le madeleine al limone possono essere conservate fino a un massimo di 3 giorni, all'interno di un contenitore a chiusura ermetica o una scatola in latta.

    La nostra è una versione aromatizzata con la scorza di limone, ma possiamo modificarla a nostro piacere per preparare delle altre deliziose varianti.
    Proviamo a sostituire il limone con un cucchiaino di essenza di vaniglia, oppure aggiungiamo all'impasto due cucchiai di cacao amaro in polvere, diminuendo la dose della farina.
    Se invece vogliamo rimanere fedeli agli agrumi, utilizziamo la scorza di arancia: il profumo che sprigioneranno i dolcetti in cottura sarà irresistibile!

    Per quale occasione

    Soffici biscotti da gustare accompagnati da una tazza di tè.

    Potrebbero interessarti anche