Yogurt, Kefir, Skyr: differenze e caratteristiche

Photo credits:

Sapete che differenze ci sono tra lo yogurt, lo yogurt greco, il kefir e lo skyr?
In effetti ciò che hanno in comune questi tre prodotti è il latte, ovvero sono tutti dei derivati del latte.
Ognuno però ha delle caratteristiche particolari che lo distingue dagli altri.
Vediamo quali sono le differenze che intercorrono tra yogurt e gli altri prodotti prima elencati e come scegliere quello giusto.

Differenza tra yogurt e yogurt greco

Quello più conosciuto tra i prodotti prima elencati è sicuramente lo yogurt, ottenuto dalla fermentazione del latte ad opera di due batteri che lo rendono cremoso e dal gusto leggermente acidulo.

Lo yogurt greco è uno yogurt filtrato e questo lo rende molto più denso e a ridotto contenuto di lattosio.
A differenza di quello tradizionale è però più calorico e contiene molte più proteine, infatti un vasetto di yogurt al naturale corrisponde all'incirca a mezzo vasetto di yogurt greco magro.

Differenza tra yogurt e skyr

Lo skyr è un formaggio magro di origine islandese, con un sapore leggermente più acido rispetto allo yogurt naturale e con una consistenza più densa e cremosa.

Dal punto di vista nutrizionale è però molto simile allo yogurt greco magro e come questo può essere utilizzato per la preparazione di salse per piatti salati o per realizzare dei dolci.
Avendo la stessa consistenza dello yogurt greco, potete utilizzarlo in alternativa a questo senza variare le quantità indicate nelle ricette, attenzione però perché il sapore è po' più acidulo rispetto a quello dello yogurt greco e a non tutti potrebbe piacere.

Differenze tra yogurt e kefir

Il kefir è una bevanda fermentata ottenuta partendo da diversi tipi di latte, come quello di mucca, di pecora o di capra, al quale vengono aggiunti una serie di batteri.

Differenze tra yogurt e kefir
La differenza fondamentale tra yogurt classico e kefir risiede proprio nella quantità di batteri che partecipano alla fermentazione, ovvero, nello yogurt ci sono solo due tipi di batteri mentre nel kefir sono molti di più, rendendo molto più maggiore l'effetto probiotico.

Occorre però fare una distinzione tra kefir liquido (da bere) e kefir più denso adatto ad altri usi.
Il kefir liquido da bere ha delle caratteristiche nutrizionali molto simili rispetto allo yogurt classico, ma rispetto a questo ha un odore e un sapore diversi e la consistenza è più liquida.
Inoltre, è molto più digeribile in quanto contiene meno lattosio.
La versione più densa è invece molto più ricco di zuccheri e grassi.

Come orientarsi nella scelta?

Basta mettersi davanti al banco frigo di un negozio per capire che esistono tanti tipi di yogurt, yogurt greco, kefir e via dicendo. Ma se andiamo a leggere i vari ingredienti ci accorgiamo subito che la maggior parte di loro contengono zuccheri aggiunti, sciroppi, frutta , coloranti e molto altro ancora.

Insomma, sono pochi quelli del tutto naturali, ma sono proprio questi che dobbiamo andare a cercare e acquistare, perché sono quelli che contengono tutte quelle sostanze benefiche per il nostro organismo e in particolare per il nostro intestino.

Compriamo quindi uno yogurt/kefir/skyr naturale e aggiungiamo poi a casa della frutta a pezzi o frullata, oppure pezzetti di cioccolato, fiocchi d'avena, frutta secca o quello che più ci piace.
In questo modo siamo sicuri di consumare una prodotto sano, genuino e ricco di principi attivi.

Di seguito trovate la tabella nutrizionale per un confronto tra alcuni prodotti

VALORI NUTRIZIONALI per 100g:

Yogurt greco “FAGE” bianco 0%
Kcal 57
Carboidrati: 4 
Proteine: 10,3 
Grassi: 0

Kefir da bere bianco naturale Milk
Kcal: 44
Grassi: 1,5
Carboidrati: 4 di cui Zuccheri 4
Proteine: 3,5

Kefir cremoso Milk 
Kcal: 100
Grassi: 4,8
Carboidrati: 6 di cui Zuccheri 6
Proteine: 3,7

Skyr “Milbona” bianco 0,2%
Kcal 65
Carboidrati: 4,1 
Proteine: 11,8 
Grassi: 0,2 

Yogurt Bianco Magro
Kcal: 41
Grassi: 0,1 
Carboidrati: 5,6 di cui Zuccheri 4,6
Proteine: 4,3

Seguici su Google News Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel tuo Ricettario