Prendersi cura della lavastoviglie: trucchi e consigli

Prendersi cura della lavastoviglie: trucchi e consigli
Photo credits:

La lavastoviglie è un elettrodomestico ormai presente in quasi tutte le case.

La moderna tecnologia permette a chi lo utilizza di scegliere tra un grande numero di programmi "preimpostati" che coprono tutte le esigenze familiari ed anche di avere stoviglie pulite e perfettamente disinfettate.

Naturalmente, come per gli altri elettrodomestici, anche per la lavastoviglie è necessario effettuare una manutenzione, ma soprattutto si devono seguire dei consigli utili che consentono di avere un elettrodomestico sempre funzionante e nel migliore dei modi.

Ecco alcune regole da seguire che permetteranno lunga vita e ottimo funzionamento alla lavastoviglie.

L’uso del sale per la lavastoviglie

Utilizzare il sale quando si effettuano i lavaggi è indispensabile, in quanto permette al sistema di decalcificazione, che si trova all’interno dell’elettrodomestico, di eliminare tutti i sali, da quello di magnesio a quello di calcio, e quindi evitare la formazione di calcare e incrostazioni varie.

Oggi in commercio si trovano dei detersivi classificati come "multifunzione" ed in questo caso si può fare a meno di utilizzare il sale, in quanto già contenuto in questi prodotti.

L’utilizzo del brillantante

Lo scopo di questo prodotto è quello di evitare che piatti e bicchieri vengano rovinati dal calcare, rendendoli così lucidi e brillanti. 

Usare il cura lavastoviglie per pulire in profondità

Questi additivi sono molto utili per la rimozione del grasso e del calcare che con il tempo si possono accumulare all’interno dell’elettrodomestico, ed inoltre hanno una funzione importante nella pulizia e nell’igiene profondo.

Normalmente questi prodotti sono disponibili in forma di "caps" e si utilizzano di regola 1 volta al mese, posizionandoli sul fondo della lavastoviglie. Un risultato ancora migliore si ottiene eseguendo, una volta ogni tre mesi, una lavatura a vuoto, sempre ponendo sul fondo uno di questi prodotti.

Combattere i cattivi odori

Per combattere i cattivi odori e la loro formazione, il consiglio è quello di attendere almeno 20 minuti tra un ciclo di lavaggio e quello successivo, e di utilizzare uno spruzzo di detersivo per lavastoviglie in gel.

Per garantire una maggiore freschezza è possibile anche usare dei deodoranti specifici per lavastoviglie. Al termine dei vari lavaggi si consiglia di tenere lo sportello aperto per alcuni minuti, evitando in questo modo che si formino delle muffe, sempre sgradevoli.

Caricare i cestelli in modo corretto

Un' attenzione importante riguarda il carico dei cestelli della lavastoviglie. Per quanto riguarda il posizionamento dei piatti si consiglia la loro disposizione dal lato sinistro verso il destro, avendo cura di sistemarli in ordine di grandezza, partendo dal più piccolo fino al più grande, in modo da garantire una libera circolazione dell’acqua.

Si deve fare inoltre attenzione che i bracci rotanti abbiano la possibilità di girare liberamente. Si consiglia inoltre di passare i piatti ed i bicchieri sotto un getto d’acqua prima di disporli nella lavastoviglie, in modo da eliminare tutti o residui di sporco e di cibo ed evitare così un intasamento dello scarico.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva nel tuo Ricettario

Hai domande o vuoi lasciare un commento?