French toast

Il french toast è perfetto per una colazione golosa: fette di pane tostate nel burro e guarnite con creme, frutta e confetture! Vediamo insieme la ricetta.
4,3/5 Vota
Su un totale di voti: 33
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 10 min
Difficoltà Facile
Porzioni 2
Costo Basso

I french toast sono una deliziosa ricetta tipica della cucina statunitense, ideale da gustare a colazione insieme a una macedonia di frutta o con un velo di confettura.

Fragranti e prelibati, i french toast si realizzano inzuppando le fette di pane raffermo in una miscela di uovo e latte, dopodiché vengono cotti in padella con una noce di burro.

Sono ottimi da preparare in occasione di un brunch domenicale in famiglia e ogni qualvolta si desideri assaporare una colazione più golosa e ricca del solito.

Esistono innumerevoli versioni di questa ricetta, tutte incredibilmente invitanti e sfiziose. Inoltre, è possibile prepararlo sia con del pan brioche vecchio di qualche giorno preparato in casa, ma anche con del pane comune, con il pan bauletto o con il pane cassetta. 

Ottime sono anche le versioni salate: basterà aggiungere un pizzico di sale e pepe al latte e poi servirlo con bacon croccante, un formaggio spalmabile, fettine di avocado, verdure e pomodori grigliati. Nessuno vieta, poi, di aggiungere anche qualche salsa, come guacamole, ketchup o maionese, meglio se preparata in casa. Insomma, spazio alla fantasia!

Per un brunch perfetto, si possono preparare entrambe le versioni, in modo da soddisfare tutti i gusti.

Il french toast è perfetto per riciclare il pane raffermo, è come se gli si donasse una nuova vita!

Scopriamo insieme come prepararli in casa!

Categoria: Dolci

pane 4 fette di pan brioche (o pan bauletto o pane in cassetta)
uovo 1 uovo
latte 30 g di latte
burro 60 g di burro
estratto di vaniglia 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
PER SERVIRE PER SERVIRE
miele Miele (o sciroppo d’acero)
mirtilli 100 g di fragole (o lamponi- mirtilli…)

Preparazione

Come fare i French toast

French toast - passaggio 1
French toast - passaggio 2

Rompiamo l’uovo in una ciotola o in un piatto basso e largo che possa contenere le fette di pane. Sbattiamole con il latte e la vaniglia. Inzuppiamo le fette di pane da entrambi i lati, un paio di volte, in modo che assorbano bene l’uovo [1].

In un'ampia padella dal fondo antiaderente facciamo sciogliere il burro, roteando la padella in modo da cospargerlo in modo uniforme. Quando è bello schiumante facciamo cuocere le fette di pane, due minuti per lato. Dobbiamo solo rosolarle e farle dorare [2]. 

French toast - passaggio 3
French toast - passaggio 4

Scoliamo le fette con una paletta e mettiamo su carta assorbente [3].

Serviamo i nostri french toast caldi. Noi li abbiamo servite con miele, fragole e una cucchiaiata di ricotta [4].

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 33, Media voti: 4.3

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Possiamo preparare anche i french toast in versione salata, spalmando le fette di pane ancora calde con un velo di burro di arachidi o di mandorle. Ottimo l'abbinamento anche con le uova sode o il prosciutto crudo, per iniziare la giornata con la giusta carica di energia!

    Seguendo lo stesso procedimento, possiamo preparare degli ottimi french toast senza lattosio, adatti anche a chi non può consumare latticini. Sostituiamo il burro con l'olio extravergine d'oliva e utilizziamo una bevanda vegetale alla soia in alternativa al latte vaccino.

    Si può omettere la frutta fresca e servirli solo con miele, sciroppo d’acero o una spolverata di zucchero a velo.

    Il french toast va preparato e consumato in giornata.

    Le fette devono essere imbevute bene nell’uovo, ma velocemente in modo tale che non si sfaldino.

    Sconsigliamo la congelazione.

    Per una variante light è possibile inzuppare le fette e cuocrle in padella con poco olio oppure con una noce di burro di cocco.

    Consigliamo di utilizzare un pan brioche neutro, senza creme aggiunte, poiché in cottura potrebbero bruciarsi.

    Per quale occasione

    Il french toast è perfetto per una colazione sostanziosa o un brunch.

    Curiosità

    Eggy bread (Australia), croûte dorée (Svizzera), pain perdue (pane perduto, in Francia), arme ritter (poveri cavalieri, in Germania), torrijas, in Portogallo: sono svariati i nomi, con cui, in tutto il mondo è conosciuto e amato il french toast. Alcune preparazioni sono leggermente diverse solo perhcé aggiungono dello zucchero (o sale) al composto di latte e uova.

    Pare che il vero French Toast, quindi fritto proprio come lo conosciamo noi, sia nato ad Albany (capitale dello stato di New York) nel 1724, in una piccola taverna. Il nome del suo creatore fu Joseph French, per cui French non sta per francese.

    La video ricetta del giorno