Burro chiarificato ghee

3,9/5 Vota
Su un totale di voti: 28
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Burro chiarificato ghee
  Photo credits:
Tempo 90 min
Difficoltà Facile
Porzioni 1
Costo Basso

Presentazione

Il ghee è un burro chiarificato molto utilizzato nella tradizione culinaria indiana. La sua storia risale a migliaia di anni fa e ancora oggi sorprende grazie a tutte le sue proprietà benefiche nutritive.

Il processo di preparazione del burro chiarificato ghee priva il burro della sua parte acquosa, contenente proteine e lattosio, e lascia solo quella corposa, composta da grasso.

Vediamo come prepararlo in casa.

Categoria: In cucina

burro 250 g di burro

Preparazione

Come fare il burro chiarificato ghee

Facciamo sciogliere a bagnomaria il burro per circa 90-100 minuti. 
Man mano che vediamo che si forma una schiuma biancastra eliminiamola. Il burro assumerà un colore sempre più luminoso e dorato. 
Trascorso il tempo necessario spegniamo il fuoco.

Prendiamo quindi un colino e iniziamo a filtrare il burro sciolto. 
Lasciamo che si raffreddi e solidifichi a temperatura ambiente. 

Il risultato che abbiamo ottenuto è pari a circa 175 grammi di ghee.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 28, Media voti: 3.9

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Il ghee si conserva benissimo all'interno della nostra dispensa  per alcuni mesi, e non è necessario riporlo in frigorifero.
    Il segreto è metterlo in barattolini di vetro chiusi ermeticamente col coperchio (come i classici Bormioli) e custoditi al buio. Infatti, vista l'assenza di acqua, non è possibile che si formi qualche muffa e, laddove questa si formasse, sarebbe segnale di errore nella preparazione.

    Ricordiamo che il burro ghee va usato in minori quantità rispetto al burro normale nelle nostre preparazioni.

    Curiosità

    Il burro ghee ha proprietà antiossidanti ed è più facilmente digeribile.
    Ha un alto punto di fumo, quindi è l'ideale per friggere, poiché mantiene in alterate le sue caratteristiche anche ad elevate temperature.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche