Pomodori secchi sott'olio

I pomodori secchi sott’olio sono una conserva tipica del sud Italia. Perfetti da servire come antipasto, aperitivo o per condire la pasta. Ecco la ricetta.
4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 2
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

pomodori secchi sott'olio sono una specialità diffusa in Calabria e in Puglia: si preparano in estate per poterli poi gustare durante tutto l'inverno, come aperitivo, come antipasto con del pane casereccio o per condire una deliziosa pasta.

Consigliamo di utilizzare i pomodori San Marzano, dalla forma allungata e con polpa poco acquosa e quasi priva di semi. 

Nella nostra ricetta abbiamo inserito anche gli spicchi di aglio, peperoncino piccante e basilico per conferire ai pomodori secchi ancora più sapore: sono però ingredienti facoltativi che si possono omettere. Il risultato sarà comunque delizioso!

Prima di tutto è necessario fare essicare i pomodori: il metodo tradizionale prevede di esporli al sole per qualche giorno, mentre, per una versione più veloce, possiamo lasciarli nel forno acceso a 120° per 8/10 ore. 

Con i pomodori secchi, inoltre, possiamo preparare un gustoso pesto o utilizzarli per la preparazione di biscotti salati.

Vediamo insieme come preparare i pomodori secchi sott'olio.

Categoria: Antipasti

pomodoro 2 kg di pomodori san Marzano
olio q.b. olio extravergine d'oliva
sale q.b. sale
aglio 4 spicchi di aglio (facoltativi)
peperone q.b. peperoncini piccante a pezzetti (facoltativi)
basilico qualche foglia di basilico (facoltative)

Preparazione

Come fare I Pomodori secchi sott'olio

Il primo passo è quello di lavare i pomodori, privandoli dei piccioli.

Tagliamo a metà il pomodoro nel senso della lunghezza.

Procediamo cospargendo di sale tutti i nostri pomodori e ponendoli al sole su di un piano di legno con le parti tagliate rivolte verso l'alto. Copriamoli con un velo o una garza, in modo che non si appoggino gli insetti. 

Dovrebbero rimanere al sole per 4/5 giorni, avendo cura poi di ritirarli alla sera per evitare che si inumidiscano. La disidratazione dei pomodori e la loro conseguente essiccazione indica che sono trascorsi i giorni necessari per ritirare il prodotto.

Chi non vuole aspettare giorni, può posizionare i pomodori su una leccarda da forno, accendere il forno a 120° e lasciarli essicare per 8/10 ore. L'importante, in questo caso, è controllarli di tanto in tanto e togliere i pomodori che si seccano.

Procediamo con il salare di nuovo il tutto e con il farcire ogni pomodoro con piccole foglioline di basilico, pezzetti d'aglio e di peperoncino piccante. La farcitura è opzionale.

Sistemiamo i pomodori secchi in barattoli di vetro di piccole o medie dimensioni, che abbiamo in precedenza sterilizzato: formiamo degli strati, aggiungiamo un po' di olio, pressiamo per bene e continuiamo così fino al riempimento del vasetto. In caso si siano formate bolle d'aria all'interno, muoviamo il vaso per farle uscire: l'olio deve distribuirsi in modo uniforme nel vaso.

A questo punto chiudiamo i vasetti, senza stringere troppo il tappo e passiamo alla pastorizzazione: inseriamo in una pentola i barattoli, riempiamola d'acqua fino a che non li ricopra completamente. Consigliamo di avvolgerli in stracci o panni,per evitare che durante questa procedura sbattano tra loro. Copriamo con il coperchio e portiamo l'acqua ad ebollizione. Lasciamo bollire per almeno 20 minuti.

Una volta completata la procedura di pastorizzazione, controlliamo se si è formato il sottovuoto: i tappi devono apparire leggermente
concavi e se premiamo con il dito al centro, non si deve udire un “click clack”. Se non si è creato il sottovuoto, ripetiamo la procedura di pastorizzazione, avendo cura però di sostituire i tappi con quelli nuovi.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 2, Media voti: 4.5

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Se il sottovuoto si è formato correttamente, i pomodori secchi sott’olio si conservano per circa 3 mesi, in un luogo fresco e asciutto.

    Prima di gustarli, consigliamo di attendere almeno 1 settimana dalla preparazione. I barattoli aperti vanno conservati in frigorifero e consumati nel giro di 3-4 giorni al massimo. Inoltre è importante mantenere i pomodori sempre coperti di olio.

    Per quale occasione

    I pomodori secchi sott'olio sono perfetti da servire come aperitivo o come antipasto.

    La video ricetta del giorno