Involtini primavera

4,8/5 Vota
Su un totale di voti: 6
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 40 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Gli involtini primavera sono un tipico piatto della cucina cinese e sono indubbiamente tra i piatti di maggiore spicco della gastronomia orientale conosciuta in tutto il mondo.

Chiamati così poiché tradizionalmente preparati in occasione del capodanno cinese che appunto cade in primavera, oggi vengono consumati tutto l'anno.

Si tratta di un piatto estremamente gustoso e anche molto versatile nella sua preparazione, infatti può essere cotto sia al vapore che fritto e può essere sia dolce che salato.
Il classico involtino, e quello più conosciuto, è però quello servito come antipasto vegetariano, farcito con le verdure, a cui è possibile aggiungere a piacere macinato di carne o gamberetti.

Curiosi di provarli? Prepariamoli insieme!

Categoria: Antipasti

riso 10 sfoglie di riso per involtini
verza 1/2 verza (o cavolo cappuccio)
porro 1 porro
zucchina 1 zucchina
carota 3 carote
100 g di germogli di soia 100 g di germogli di soia
olio q.b. olio extra vergine
salsa di soia q.b. salsa di soia
olio q.b. olio di semi (per la frittura)

Preparazione

Come fare gli involtini primavera

Prepariamo le verdure: laviamo e tagliamo a listarelle sottili la verza, peliamo le carote e tagliamole a julienne, così anche la zucchina.
Tagliamo il porro a rondelle.

Scaldiamo un filo d'olio in una padella (quella più indicata se l'avete è il wok) e facciamo saltare le verdure e i germogli di soia, aggiungendo un po' di salsa di soia.
Cuociamo per 5-6 minuti, in modo che rimangano croccanti.

Trasferiamo in uno scolapasta o colino per eliminare il liquido in eccesso, dopodiché possiamo passare a comporre i nostri involtini.

Le sfoglie, facilmente reperibili nei supermercati più forni oppure in negozi specializzati in cucina asiatica, sono quadrati o rettangoli di circa 20 cm di dimensioni.

Disponiamo un po' di verdure su ogni sfoglia, non al centro ma più spostato da un lato. Solleviamo l'angolo più vicino al ripieno e arrotoliamo delicatamente, dopodiché pieghiamo gli altri angoli verso il centro e arrotoliamo nell'altro senso il nostro involtino.
Per sigillare bene spennelliamo la sfoglia con un po' di albume.

Ora non ci resta che friggere: scaldiamo l'olio di semi e facciamo dorare in modo uniforme i nostri involtini.
Dopodiché scoliamoli con una schiumarola e facciamoli scolare dall'olio in eccesso su della carta assorbente da cucina.

Serviamo ancora caldi.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 6, Media voti: 4.8

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    Se preferiamo possiamo aggiungere del macinato di manzo o maiale, oppure carne di pollo, facendolo rosolare in padella direttamente con le verdure.

    Se non vogliamo utilizzare le sfoglie per involtini già pronte possiamo realizzare in casa una pastella a base di farina 00, amido di mais, acqua e sale.
    Preparate delle sfoglie molto sottili che risulteranno quasi trasparenti, cuocendo in una padella antiaderente.

    Per far cuocere le verdure potete sfumare anche con il vino di riso.

    Per quale occasione

    Un antipasto gustoso e molto saporito per una cena tra amici.

    Potrebbero interessarti anche