Cosa utilizzare al posto del sale in cucina

Cosa utilizzare al posto del sale in cucina? Ecco una serie di consigli per la preparazione dei cibi per chi non vuole o non può usare del sale.

Pressione alta, tachicardia, problemi di circolazione, intolleranze alimentari, sono solo alcuni dei motivi per cui oggi i medici sconsigliano l'uso abbondante di sale nelle pietanze.

Vediamo allora insieme come è possibile sostituire il sale da cucina e cosa utilizzare al suo posto per un'alimentazione più sana ed equilibrata.

E' ovvio che, soprattutto inizialmente, i cibi senza sale ci sembreranno sciapi, i sapori saranno più delicati e forse non ci alletteranno come sempre, ma ci sono alcune spezie ed aromi che riescono ad insaporire gli alimenti esaltando comunque le loro caratteristiche e peculiarità.

Spezie e aromi che sostituiscono il sale

Alcune spezie e aromi se abbinati sapientemente possono dare vivacità ad un piatto insipido.
Ce ne sono davvero moltissimi tra cui scegliere, come lo zenzero, il cardamomo, la curcuma, la paprika, il peperoncino, il curry, il rosmarino, il basilico, la salvia, la noce moscata, l'origano, l'alloro, il timo.
Pensate che anche solo il pepe potrebbe farvi sentire meno la nostralgia del sale; in alternativa potreste realizzare o acquistare un mix di spezie e aromi (quelli per arrosti tanto per intenderci) da usare nelle vostre preparazioni cotte.
Se li acquistate fate attenzione che non sia presente il sale tra gli ingredienti ovviamente.

Il consiglio è quello di togliere gradualmebte il sale, sostituendolo gradulamente e parzialmente con questi aromi, aggiungendone qualcuno diverso di volta in volta.
L'uso di piccole quantità di queste erbe e spezie vi darà modo di capire quale incontra maggiormente il vostro gusto e come si abbina meglio.

Aglio e cipolla per dare spint ai piatti

Oltre alle loro proprietà benefiche, aglio e cipolla sono molto utilizzati per insaporire piatti di carne e pesce, oltre che sughi e verdure.

Allora perchè non provare con aglio e cipolla in polvere: sono degli ottimi sostituti del sale essendo decisamente aromatici e intensi.

E' inoltre possibile sperimentare dei gustosissimi piatti anche con aglio fresco e cipolla, entrambi hanno diverse varietà, come la cipolla rossa perfetta nelle insalate o l'aglione toscano usato in frittate e a crudo nelle insalate.

La salsa di soia

Certo il sale è presente anche nella salsa di soia, ma solo al 15%, quindi diciamo che se usata con parsimonia questo ingrediente orientale può aiutarci a insaporire i piatti sia in cottura che a crudo o durante la marinatura.

Il gomasio

Rimaniamo in oriente parlando del gomasio: si tratta di sale e semi di sesamo tritati insieme. 
Anche in questo caso una piccola percentuale di sale è presente, ma l'aggiunta del sesamo vi aiuterà ad usarne meno.
Tra l'altro si tratta di un ingrediente davvero facile da preparare in casa!

La marinatura

Sì, anche la marinatura può essere un modo per limitare l'uso del sale, perchè facendo insaporire la carne o il pesce ad esempio in un'emulsione di olio e limone li renderà decisamente più sapidi al palato.

La marinatura può avere molte varianti: partendo da una base di olio possono essere aggiunte spezie, erbe aromatiche, succhi, aromi, aceto ecc.

Aceto e Vino

Sfumare risotti o carni e pesce con il vino (bianco o rosso) assicura loro più gusto e sapore, così come l'aceto nell'insalata o nelle verdure in generale vi potrebbe aiutare a fare a meno del sale.

Lievito alimentare

Avete mai sentito parlare del lievito alimentare in scaglie? E' un integratore che viene ricavato dal lievito di birra che apporta all'organimo vitamine B, fibre e ferro ed ha anche un ottimo sapore.
E' simile al formaggio, sapido e leggermente pungente, ideale da spolverare su pasta e riso, verdure bollite, ma anche sulle insalate.
Si sconsiglia l'utilizzo in cottura.

Tranquilli di tratta di un lievito deattivato, quindi non fermenta!

Seguici su Google News Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel Ricettario