Canederli

I canederli (o Knödel) sono degli gnocchi di pane, simbolo della cucina tradizionale tirolese. Pochi e semplici ingredienti per un piatto davvero saporito.
4,7/5 Vota
Su un totale di voti: 47
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

I canederli (o Knödel) sono degli gnocchi di pane tipici della cucina tirolese, preparati con un impasto rustico realizzato originariamente con ingredienti di riciclo.

Pane raffermo, speck, latte, uova e cipolle rendono i canederli morbidi e profumati, buonissimi da mangiare in brodo ma anche ripassati in padella con del burro.

La preparazione è semplice e richiede solo un po’ di esperienza e qualche accorgimento durante la fase di formazione degli gnocchi, che dovranno risultare morbidi ma perfettamente integri durante la bollitura.
Questa che vi proponiamo è la versione più classica ma potete sperimentare e provarli anche alla barbabietola o al formaggio.

Ecco tutti i nostri consigli per preparare i Canderli con la ricetta originale.

Categoria: Primi

pane 250 g di pane raffermo
speck 150 g di speck in unico pezzo
uovo 2 uova medie
latte 125 ml di latte
burro 30 g di burro
cipolla 1 cucchiaio di cipolla tritata finemente
prezzemolo 1 mazzetto di prezzemolo
erba cipollina 1 cucchiaio di erba cipollina tritata
sale e pepe q.b. sale e pepe
farina 1-2 cucchiai di farina (facoltativo)
brodo di carne q.b. brodo di carne o vegetale (per cuocere)

Preparazione

Come fare i Canederli alla tirolese

Canederli - Passaggio 1
Canederli - Passaggio 2

Fate fondere il burro in una padella e aggiungete la cipolla tritata finemente. Fatela appassire dolcemente. [1]
Unite i cubetti di speck tagliati piccolissimi, massimo 2-3 mm per lato [2]. Saltate in padella per qualche istante, quindi tenete da parte.

Canederli - Passaggio 3
Canederli - Passaggio 4

Tagliate il pane in cubetti di circa mezzo cm, raccoglieteli in una ciotola capiente. [3]
Aggiungete lo speck con tutto il suo condimento e mescolate. [4]

Canederli - Passaggio 5
Canederli - Passaggio 6

Sgusciate le uova con il latte in una ciotolina, aggiungete sale, pepe, erba cipollina e prezzemolo tritati finemente. [5]
Versate la pastella sul pane distribuendola in modo uniforme. [6]

Canederli - Passaggio 7
Canederli - Passaggio 8

Mescolate il tutto e lasciate riposare per almeno 15-20 minuti. [7]
Prelevate dei mucchietti di impasto e formate con le mani delle palline di 5-6 cm di diametro [8].
Se l’impasto fosse troppo morbido o slegato potrete aggiungere 1-2 cucchiai di farina o pangrattato.

Canederli - Passaggio 9
Canederli - Passaggio 10

Proseguite fino a esaurire tutto il composto. [9]
Portate ad ebollizione abbondante acqua salata, cuocetevi al minimo bollore i canederli per 15 minuti, quindi scolateli [10] e conditeli a piacere, con del brodo o con del burro.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 47, Media voti: 4.7

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    I canederli si conservano, crudi, per un giorno in frigo coperti da pellicola.
    Si possono congelare prima della cottura, per 1-2 mesi.

    La consistenza giusta dei canederli deve essere né troppo morbida e molle né troppo dura. E’ necessario che i pezzetti di pane e speck restino ben visibili, cercando di non creare una “poltiglia” durante la fase di preparazione delle palline.
    La farina va aggiunta in quantità minima, di solito non più di un cucchiaio o due, è importante regolarsi quindi con la consistenza dell’impasto.

    Come per tutte le ricette della tradizione, anche dei canederli esistono diverse versioni tramandate di famiglia in famiglia che rifanno alla classica ricetta depositata presso la Camera di Commercio. Potete utilizzare pancetta o salsiccia secca al posto dello speck, pane bianco, rosette o pane casereccio.
    Al posto della farina potete unire del pangrattato se l’impasto dovesse risultare troppo morbido.

    Per quale occasione

    Perfetti per una cena in famiglia nelle stagioni più fredde.

    La video ricetta del giorno

    Potrebbero interessarti anche