Agretti in padella

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Agretti in padella
  Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Gli agretti in padella sono un gustoso contorno per accompagnare piatti di pesce o di carne. 

Fanno la loro comparsa a marzo e hanno un sapore leggermente acre: famosa è per esempio la frittata di agretti, ma possono essere consumati proprio come contorno, con l'aggiunta di peperoncino o perché no, formaggio grattugiato. 

Ecco la ricetta per cuocerli in padella!

Categoria: Contorni

agretti 500 g di agretti
peperoncino q.b. peperoncino
olio q.b olio extravergine di oliva
sale q.b sale

Preparazione

Come fare gli Agretti in padella

Cominciamo rimuovendo la parte chiara degli agretti, cioè quella vicino alla radice, che di solito è dura..

Adesso laviamoli sotto abbondante acqua fredda corrente, lasciandoli poi ammollo per qualche minuto con un cucchiaio di bicarbonato, che aiuterà a renderli più teneri.

Mettiamoli in una pentola con acqua salata e portiamola ad ebollizione a fuoco vivace. Consideriamo che gli agretti saranno pronti per essere poi passati in padella dopo un paio di minuti da quando l'acqua comincia a bollire. 

In una padella prepariamo un soffritto con lolio e il peperoncino. Quando sarà ben dorato aggiungiamo gli agretti e facciamoli insaporire per circa 5 minuti a fuoco medio. Ricordiamoci però prima di strizzarli per bene per eliminare più acqua possibile. Aggiustiamo di sale secondo i nostri gusti appena prima di servire in tavola queste deliziose verdure.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 1, Media voti: 5

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Gli agretti sono un ottimo contorno, che si può accompagnare a tantissime tipologie di piatto principale. Si adattano molto bene alle preparazioni alla griglia o al vapore, sia di carne che di pesce, ma sono anche molto buoni da gustare insieme al fritto.

    In questo caso approfittiamone per aggiungere un goccio di limone sugli agretti per renderli più appetibili e facili da digerire. Queste deliziose verdure si accostano benissimo sia al vino bianco che a quello rosso, oltre che naturalmente ad ogni tipo di birra.

    Volendo potremo gustarli anche un paio di giorni dopo averli fatti, tenendoli in frigorifero. Nel caso in cui, invece, decidiamo di preparare una quantità più elevata di verdura, possiamo sempre ridurli il palline e conservarli per qualche mese in freezer per scongelarli quando cerchiamo un gusto particolare e sfizioso.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche