Trota al cartoccio

3,0/5 Vota
Su un totale di voti: 2
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Trota al cartoccio
  Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 2
Costo Basso

Presentazione

La trota al cartoccio è un secondo piatto gustoso e leggero, ideale per un pranzo domenicale o una cena particolare.

Resa gustosa da una crema al burro aromatizzata alle erbe, si prepara davvero in pochi minuti, munendosi in anticipo della carta da forno. 

Una valida alternativa alla classica trota al vapore o in padella, è perfetta da gustare accompagnata da verdure al forno o da una fresca insalata.

Ecco come prepararla!

Categoria: Secondi

2 trote 2 trote
burro una noce di burro morbido
prezzemolo q.b. prezzemolo tritato
timo 2-3 rametti di timo
sale q.b. sale

Preparazione

Come fare la Trota al cartoccio

Tritiamo innanzitutto il timo e il rosmarino. Facciamo sciogliere il burro, uniamovi il trito e il sale, mescolando per bene. 

Puliamo le trote dalle viscere, sciacquandole sotto un bel getto di acqua fredda, per poi asciugarle e tamponarle con della carta da cucina.

Prendiamo dei pezzi di foglio di carta da forno abbastanza grandi per fare poi l'involucro che deve contenere la trota e appoggiamocele sopra.

Spalmiamo la crema con il trito dentro e fuori le trote. Richiudiamo la carta da forno sui pesci e completiamo con la stagnola.

Mentre facciamo queste operazioni scaldiamo il forno a 180°, prendiamo i cartocci e mettiamoli su una teglia, meglio con un po' di carta da forno per evitare che si incrosti e cuociamo per 20-30 minuti.

L'ideale è servire le nostre trote al cartoccio con un bel contorno di patate arrosto o di carotine al vapore, il tutto ben caldo per gustare al meglio la delicatezza di questa preparazione.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 2, Media voti: 3

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    L'ideale è servire la trota con patate arrosto ma non troppo dure. Preferibilmente dovrebbero essere novelle e molto piccole.

    Vino da abbinare

    Visto che si tratta di un pesce relativamente grasso, anche se è molto leggero, si accompagna benissimo a birre chiare a bassa gradazione alcolica e a vino bianco leggermente mosso ma non frizzante, sempre leggero, servito a temperatura ambiente.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche