Pasta di mandorle con il Bimby

4,0/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Pasta di mandorle con il Bimby
Photo credits:
Tempo 10 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

La pasta di mandorle, detta anche pasta reale, è una preparazione tipica siciliana, ma diffusa anche in altre regioni del sud Italia, comunemente utilizzata in pasticceria per realizzare tantissimi tipi di dolci.

Semplice da realizzare e deliziosa: il procedimento sarà davvero rapido se decidiamo di usare il robot da cucina Bimby.
Occorrono solo tre ingredienti, ovvero, mandorle, zucchero e albume: l'impasto può essere poi aromatizzato con vanillina o liquori come Maraschino o Alchermes, e colorata aggiungendo qualche goccia di colorante alimentare.

Una pasta molto versatile con cui si realizzano o decorano molti dolci come la celebre cassata siciliana!

Scopriamo insieme, con le spiegazioni passo passo, come preparare la pasta di mandorle con il Bimby.

Categoria: Dolci

mandorle 200 g di mandorle pelate
zucchero 200 g di zucchero semolato
albumi 1 albume
vanillina 2 cucchiaini di vanillina

Preparazione

Come fare la pasta di mandorle con il bimby

Iniziamo con il mettere lo zucchero all'interno del boccale; impostiamo la velocità turbo e facciamo andare per 30 secondi.
Quindi uniamo le mandorle e azioniamo il Bimby sempre a velocità turbo per 30 secondi.

Versiamo all'interno del boccale l'albume, la vanillina e lavoriamo per 30 secondi a velocità 4.
Una volta pronta, rovesciamo la pasta di mandorle sopra una spianatoia e lavoriamola velocemente con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo.
Nel caso in cui la consistenza della pasta di mandorle dovesse risultare troppo asciutta, non dobbiamo far altro che aggiungere un po' di albume e impastare il tutto. Altrimenti, possiamo aggiungere due cucchiaini di liquore Maraschino, che oltre ad ammorbidire la pasta le dona un gradevole aroma.

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4
    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Consigli

    Lavoriamo la pasta di mandorle preferibilmente sopra un piano freddo, oppure spolverizzando la superficie di lavoro con dello zucchero a velo.

    La pasta di mandorle si conserva in frigorifero per 2 o 3 settimane, ma dobbiamo aver cura di avvolgerla correttamente con della pellicola trasparente per alimenti.

    Se abbiamo la necessità di avere una pasta di mandorle colorata, non dobbiamo far altro che dividere la pasta in più parti ed aggiungere ad ognuno di essi poche gocce di colorante alimentare.

    Per quale occasione

    La pasta di mandorle può essere utilizzata per tantissime preparazioni, come dolcetti di frutta secca, o come ingrediente per realizzare lo Stollen (dolce natalizio tedesco). Non dimentichiamo i classici dolcetti siciliani che riproducono i diversi tipi di frutta utilizzando proprio la pasta di mandorle.

    Inoltre viene comunemente utilizzata per ricoprire torte o biscotti, nonché per realizzare decorazioni.

    Potrebbero interessarti anche