Paella di pollo e gamberi

4/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Ricetta di:
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Paella di pollo e gamberi
Photo credits: Carola Leardi
Tempo 50 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Una delle tante versioni della paella: una valenziana molto semplice rigorosamente andalusa.

Categoria: Secondi

aglio 3 spicchi d' aglio
peperone 1 peperone rosso tagliato a tocchetti
peperone 1 peperone verde dolce tagliato a tocchetti
pomodoro 2 pomodori spellati e tagliati a tocchetti
petto di pollo 1 petto di pollo tagliato a tocchetti
gamberi 200 g di gamberi
zafferano 2 bustine di zafferano
acqua 4 bicchieri di acqua bollente
riso 300 g di riso Parboiled Roma
piselli 1 confezione di piselli cotti al vapore
olio q.b. olio extravergine d'oliva
limone q.b. arance e limoni (per decorare la paella)

Preparazione

Preparte tutte le verdure, peperoni, aglio a fettine, pomodori a tocchetti, porli in una tegame
con abbondante olio e soffriggere.
Aggiungere il pollo a pezzetti e cuocere per 10 minuti.
Mettere da parte verdure e pollo.
Nella paellera o una grossa padella sul fuoco, senza olio, tostare il riso con l'aggiunta di zafferano.
Aggiungere le verdure con il pollo, mescolare e unire 4 bicchieri di acqua bollente, 1 per persona, il dado e cuocere per altri 10 minuti.
Unire i gamberi e proseguire la cottura per 10 minuti ancora.
Versare i piselli ben scolati e finire la cottura, mescolando molto poco: la paella non è un risotto!
Decorare la paella con fettine di limoni e dischetti d'arancia con la buccia.

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4
    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Per quale occasione

    Un bel pranzo ... la preparazione è abbastanza lunga.

    Vino da abbinare

    Un vino rosso corposo Tempranillo se
    è possibile trovarlo, ma un Nebbiolo può sostituirlo benissimo.... gli spagnoli bevono anche la birra.

    Curiosità

    Conosco da sempre la paella, questa in particolare l'ho assaggiata con mio figlio che vive in Andalusia... a Malaga. Colgo l'occasione per ringraziare per la ricetta la mamma di Salvador... un carissimo amico di mio figlio!

    Potrebbero interessarti anche