Calamarata

4,6/5 Vota
Su un totale di voti: 242
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 50 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Medio

La calamarata è un primo piatto di pesce tipico della cucina napolenata preparato con un condimento a base di anelli di calamari, pomodori e prezzemolo.

Il formato di pasta utilizzato è, appunto, la calamarata che ricorda nella forma dei perfetti anelletti di calamari o totani. La pasta si cuoce al dente per poi venire risottata con il sugo a base di pesce fino a creare un piatto cremoso che profuma di mare. 

Come per tutte le ricette, ne esistono alcune varianti: si può preparare con soli pomodorini, o anche con pomodori pelati, passata di pomodoro o concentrato. Potete scegliere i calamari o i totani, in entrambi i casi di piccole-medie dimensioni. Il segreto, però, è utilizzare una pasta di qualità che mantenga la cottura e non scuocia. Alcune versioni prevedono la cottura in forno, e nella versione siciliana si aggiungono le melanzane fritte. 

La calamarata è un piatto facile e veloce, ma al tempo stesso elegante e perfetto anche per la tavola delle feste: ecco come prepararla!

Categoria: Primi

pasta 350 g di pasta formato calamarata
1 kg di calamari o totani 1 kg di calamari o totani
pomodorino 20 pomodorini rossi
passata di pomodoro 200 g di passata di pomodoro
sale e pepe q.b. sale e pepe
prezzemolo 1 mazzetto di prezzemolo fresco
aglio 1 spicchio d’ aglio
olio q.b. olio extravergine di oliva

Preparazione

Come fare la Calamarata

Calamarata - p1
Calamarata - p2

Pulite i calamari eliminando la testa, la spina dorsale trasparente e la pelle, i tentacoli e le alette (che potrete utilizzare per un ripieno o delle polpette), sciacquateli e tamponateli con carta da cucina. Tagliateli a rondelle spesse circa 2 cm [1].
In una casseruola dai bordi bassi fate imbiondire lo spicchio d’aglio nell’olio, aggiungete i pomodorini tagliati a metà e la passata. Profumate con una manciata di prezzemolo tritato e cuocete per qualche minuto a fuoco vivo [2].

Calamarata - p3
Calamarata - p4

Aggiungete gli anelli di calamari (o totani), fate cuocere dolcemente e con il coperchio per circa 10 minuti, mescolando delicatamente. Regolate di sale [3].
Lessate la pasta al dente e unitela al condimento di sugo e calamari. Servite subito profumando con prezzemolo fresco [4].

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 242, Media voti: 4.6

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    La cottura dei calamari deve essere breve e non superare la mezz’ora, per evitare che risultino duri e gommosi.

    Potete congelare il sughetto in comode porzioni da scongelare all’occorrenza.

    Si conserva per 1-2 giorni in un contenitore in frigo.

    È consigliabile utilizzare il pesce fresco per realizzare la ricetta, pulirlo e cuocerlo al momento, ma in alternativa è possibile scegliere anche quello surgelato. 

    Per quale occasione

    Per un pranzo in famiglia 

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (3)

    Catherine Zayatz
    mercoledì 2 dicembre 2020

    great idea for christmas eve

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: mercoledì 2 dicembre 2020

    😊💖

    Rispondi
    Serafina Pasqua
    martedì 7 maggio 2019

    Si molto gustosa.

    Rispondi