Come usare lo zenzero in cucina

Come usare lo zenzero in cucina
Photo credits:

L'uso dello zenzero in cucina è molto diffuso e in commercio lo si può trovare fresco, in polvere, essiccato, candito, cristallizzato o in salamoia.

Come qualsiasi tipo di alimento, il consiglio è quello di consumarlo preferibilmente fresco, in modo da poter trarne al meglio tutti i benefici.
Avendo un sapore che ricorda quello del limone, ma con una nota piccante, lo zenzero si presta molto bene sia per la preparazione di pietanze salate, sia dolci. 
In particolare viene impiegato per aromatizzare confetture o creme, nonché per preparare liquori o gelati.
Grattugiato fresco è ottimo se unito a insalate, verdure o zuppe, nonché per dare un tocco di freschezza a piatti a base di carne o pesce.

Ricordiamo che lo zenzero oltre a stimolare il metabolismo e a bruciare le calorie, svolge un'azione digestiva e tiene sotto controllo il colesterolo. Inoltre, assorbe gli zuccheri e questo lo rende adatto per chi deve tenere sotto controllo i livelli di glicemia. Tutto ciò fa dello zenzero un ingrediente da introdurre nei pasti giornalieri, senza naturalmente esagerare e ricordando che è controindicato nelle persone che soffrono di bruciori allo stomaco.

In infusione o decotto

Altri due modi per utilizzare lo zenzero per trarne al massimo i benefici è quello di consumarlo sotto forma di infuso o decotto. 
L'infuso si prepara mettendo in infusione in 500 ml di acqua naturale bollente circa 5 grammi di zenzero fresco grattugiato per almeno 10 minuti. Una volta pronto va filtrato e se lo si vuole addolcire un po', basta aggiungere poco miele e qualche goccia di succo di limone. L'infuso viene considerato un valido rimedio per combattere l'influenza e se bevuto prima dei pasti, aiuta la digestione.

Il decotto di zenzero si ottiene facendo bollire per 3-4 minuti un pezzetto di zenzero in acqua. Anche il decotto va filtrato prima di essere bevuto ed è un buon alleato contro il mal di gola e tutti i mali di stagione, nonché per chi soffre di digestione lenta.

Abbinamenti dello zenzero con altre spezie o alimenti

Lo zenzero in polvere si abbina alla perfezione con la cannella, la noce moscata e il cardamomo. Ottimo mettere insieme cannella e zenzero per preparare una gustosissima torta di mele o magari per aromatizzare una tisana
In molti paesi del Nord, lo zenzero viene impiegato per preparare dei deliziosi biscotti da consumare durante il periodo natalizio, non solo per il suo sapore, ma soprattutto per il suo effetto riscaldante che nei paesi freddi è sempre accolto con entusiasmo. Ottimo anche in abbinamento con il miele, il cioccolato, frutta secca e zucchero.
Per quanto attiene i piatti salati, lo zenzero si sposa alla perfezione con piatti di legumi al curry o per accompagnare crostacei o altri pesci. Lo zenzero viene impiegato anche per preparare diversi tipi di condimenti o salse. 

Masticato contro il mal d'auto e alito cattivo

Per chi soffre di mal d'auto o mal di mare, può trovare un valido aiuto nel masticare un pezzetto di zenzero fresco senza inghiottirlo. Sembra d'aiuto anche alle donne che soffrono di nausea durante le gravidanze, ma considerato che le opinioni non sono tutte concordi, è sempre meglio chiedere prima al proprio medico.

Masticare lo zenzero serve inoltre a combattere l'alito cattivo. 

Combattere il mal di gola e facilitare la digestione

Se però, anziché limitarci a masticarlo, ne mangiassimo un pezzettino subito dopo i pasti, noteremo subito un senso di leggerezza dovuta alla spiccata capacità digestiva di questa spezia. 
Per concludere, mangiare un pezzettino di zenzero fresco aiuta a combattere anche il mal di gola e a sciogliere il catarro.

Ricette con lo zenzero

Non perderti tutte le nostre ricette con lo zenzero.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva nel tuo Ricettario

Hai domande o vuoi lasciare un commento?