Come sostituire il lievito nei dolci

Come sostituire il lievito nei dolci
Photo credits:

Il lievito viene utilizzato in cucina per dare maggiore stabilità e volume a preparazioni dolci oppure salate.
Va setacciato ed aggiunto alla farina prima di lavorare il composto.

L'anidride carbonica prodotta dal calore causa un raddoppiamento dell'impasto rendendola molto più soffice, morbida ma senza alterarne il sapore.

Tuttavia, l'intolleranza al lievito chimico può costituire un problema serio, soprattutto per i più piccini.
Per concedersi di tanto in tanto un piccolo piacere, è possibile sostituirlo con altri ingredienti di facile reperibilità e con lo stesso compito.

Vediamo allora nei dettagli come sostituire il lievito nei dolci.

Lievito per dolci: cos'è e quali sono le sue funzioni principali?

Il lievito per dolci (o chimico) è un composto in polvere impiegato in pasticceria e nelle cucine di casa per far raddoppiare di volume un impasto.

È in genere costituito da acido tartarico e da bicarbonato di sodio, arricchito poi con vaniglia, amido di mais oppure stabilizzanti di origine suina o bovina.
Non tutti lo tollerano ed alcuni sono soggetti a disturbi intestinali di varia natura, tra cui: gonfiore addominale, digestione lenta, meteorismo, mal di testa, stitichezza o diarrea.
Per non avere fastidi di questo tipo, bisognerebbe evitare di aggiungere il composto chimico alle farine.
È possibile sostituire il lievito chimico per dolci con ingredienti altrettanto validi, reperibili in dispensa ed in frigo, che non alterano in alcun modo il sapore dell'impasto.

Come sostituire il lievito chimico nei dolci

Una bustina di lievito da 16 grammi può essere sostituita da alcuni ingredienti validissimi che combinati tra loro danno lo stesso risultato. Ad esempio:

- 6 grammi di bicarbonato di sodio e 50 millilitri di aceto di mele (il bicarbonato va aggiunto alla polvere e l'aceto all'impasto);

- 6 grammi di bicarbonato di sodio e 70 grammi di yogurt (si procede come nel passaggio precedente);

- 6 grammi di ammoniaca per dolci

- 6 grammi di bicarbonato di sodio e 35 millilitri di succo di limone;

- 3,5 grammi di bicarbonato di sodio e 3,5 grammi di cremor tartaro da mescolare entrambi alla farina. Il cremor tartaro si può trovare sia in farmacia che nei supermercati. 

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva nel tuo Ricettario

Hai domande o vuoi lasciare un commento?