Cipollotto: proprietà e come usarlo in cucina

Cipollotto: proprietà e come usarlo in cucina
Photo credits:

Piccoli, dolci, profumatissimi, i cipollotti sono una vera delizia per il palato, da consumare crudi o cotti, in insalata o per aromatizzare carne, pesce, frittate.

La proprietà più evidente è la loro versatilità, inoltre sono facili da pulire e più morbidi e delicati delle cipolle più grosse.

Dei bulbi che contengono anche tante proprietà benefiche per l'organismo, utilizzati nelle cucine di tutto il mondo.

Caratteristiche del cipollotti

Dalla consistenza molto morbida, si dividono in bianchi e rossi.
I cipollotti bianchi hanno un aroma aspro e un retrogusto dolciastro, quelli rossi sono molto più tenui.
Il periodo della loro maturazione è la primavera, anche se, è possibile trovarli tutto l'anno grazie alla coltivazione in serre.

Si consiglia di acquistare quelli più sodi e privi di macchie, con il gambo verde tagliato e di conservarli preferibilmente in un luogo asciutto e areato per evitare che si rovinano.
Nel frigorifero si conservano al massimo per 4 giorni chiusi in un contenitore ermetico.

I cipollotti sono ricchissimi di valori nutrizionali quali i sali minerali, carboidrati, grassi, calcio, ferro, sodio.
Dopo aver provveduto a eliminare ogni residuo di terriccio si elimina la parte verde e la barbetta.
Per evitare di lacrimare è preferibile lasciare il cipollotto in ammollo in acqua prima di tagliarlo.

Proprietà del cipollotto

Come la cipolla. da sempre utilizzata nella medicina cinese, anche il cipollotto ha molteplici proprietà.
Utilissime per curare le infezioni dell'apparato respiratorio dell'inflluenza, in quanto ricchi di quercitina e vitamina C.
Contrastano le infezioni batteriche sopratutto del tratto urinario, il piccolo bulbo è ricco di enzimi e minerali, mentre le foglie sono fonte di vitamine.

Proprietà del cipollotto

Possiedono una vasta presenza di antiossidanti che, come è noto, impediscono l'azione dei radicali liberi.
Le vitamine contenute nei cipollotti sono fondamentali per le ossa, per regolare la pressione del sangue e ridurre il rischio di malattie cardiache.

Le fibre contenute sono un ottimo aiuto per l'appetito e la digestione, da non dimenticare, la presenza di zolfo ottimo coadiuvante per la riduzione dei livelli di zucchero nel sangue.

I cipollotti sono un rimedio naturale per la prevenzione della diarrea e altri disturbi intestinali.
Sono anche protettivi per gli occhi, in quanto, contengono la luteina e la zeaxantina, importanti agenti utili alla salute oculare.
E se soffrite di disturbi legati all'umore e al sonno, nessun timore, l'uso del cipollotto riduce lo stress, stimola il buon umore, e migliora la qualità del sonno.

Come usare il cipollotto in cucina

La bontà del cipollotto viene evidenziata soprattutto se gustato crudo in insalata con aggiunta di pomodori e patate bollite.
Il segreto è quello di lasciarli in ammollo nell'aceto rosso prima di assaporarli.
Sono buoni anche aggiunti a fine cottura nelle zuppe di legumi.

Gratinati e grigliati sono un contorno delizioso o preparati come vellutata per donare il tocco finale a ricette particolari.
I cipollotti bianchi sono deliziosi come pinzimonio per accompagnare il tonno o le alici.

La parte verde del cipollotto si può utilizzare per arricchire le frittate o il minestrone, oppure essere usata al posto del'erba cipollina di cui ricorda il sapore, anche se è decisamente più intenso.

La cottura in agrodolce è l'ideale invece per i cipollotti rossi, con zucchero di canna e aceto balsamico.
Indicati anche per preparare il soffritto e per le torte salate o quiche.

Seguici su Google News Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel tuo Ricettario