Nachos

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 40 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Simbolo della cucina messicana, i Nachos sono uno snack di mais croccante e dalla tipica forma triangolare.

Chiamate anche tortilla chips, sono servite come aperitivo da sgranocchiare insieme a varie salse, tra cui l'inconfondibile salsa guacamole, oppure ricoperti da sfizioso formaggio fuso.

Per prepararli in casa occorrono solo 3 ingredienti, farina di mais gialla, acqua e olio, e il risultato è davvero gustoso ed invitante.
La versione originale prevede che siano fritti, ma cotti al forno sono altrettanto buoni e risultano più leggeri.

Scopriamo insieme il procedimento!

Categoria: Antipasti

farina 250 g di farina di mais (fioretto) + q.b.
acqua 300 ml di acqua tiepida
sale q.b. sale
olio q.b. olio di semi

Preparazione

Come fare i Nachos

Versiamo la farina di mais in un recipiente, aggiungiamo una o due prese di sale, quindi poca alla volta versiamo anche l'acqua.
Mescoliamo man mano che viene assorbita uniamo altra acqua: la consistenza apparirà dapprima molto sbriciolosa, lavorate anche con le mani il composto per una decina di minuti fin quando non sarà malleabile.
Dopodiché lasciamo riposare per 20-30 minuti.

La quantità di acqua da aggiungere può variare, non preoccupatevi.

Preleviamo ora un po' di impasto alla volta e stendiamolo con il mattarello: per aiutarci in questo passaggio stendiamo tra due fogli di carta forno.
Dobbiamo ottenere una sfoglia molto sottile, di circa 2-3 millimetri.

Spolveriamo con una generosa quantità di farina di mais, eventualmente unita a qualche spezia a piacere.
E ripassiamo ancora con il mattarello.

Con un coppapasta ritagliamo dei cerchi di 12-15 cm di diametro; se non ne avete di questa dimensione potete utilizzare anche una ciotola o simili.

Da ogni cerchio dobbiamo ricavare 8 spicchi, quindi tagliate a croce e poi ogni quarto ancora in due.
Passate ogni triangolino ancora nella farina di mais.

A questo punto non resta che friggerli!
Per un risultato croccante dobbiamo utilizzare poco olio: scaldiamo in una padella di medie dimensioni circa 4 cucchiai d'olio di semi.
Uniamo i nachos un po' alla volta, in modo che non si sovrappongano e tostiamo.

Dopo qualche istante aiutandoci con delle pinze, giriamoli dall'altro lato e infine scoliamoli.
Appoggiamoli su della carta assorbente da cucina per eliminare l'olio in eccesso.

I nostri nachos sono pronti!

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 1, Media voti: 5

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    La tradizione vuole che i nachos vengano servite con salsa guacamole, ma è molto apprezzata anche la versione con salsa al formaggio.
    Sciogliete un formaggio tipo fontina in un pentolino con un po' di latte e parmigiano grattugiato, quindi versate sopra i nachos e servite subito.

    Per chi preferisce uno snack più leggero è possibile cuocere in nachos al forno.
    Disponeteli su una leccarda rivestita con carta forno, spennellateli con un po' d'olio e cuocete in forno già caldo a 200° per circa 10 minuti, fin quando non saranno ben dorati.
    Eventualmente a metà cottura girate i nachos per una doratura più uniforme.

    Per quale occasione

    Perfetti come aperitivo!

    Curiosità

    Questo snack nasce al confine con il Texas nel 1943: il suo  "inventore" è Ignacio Anaya detto “Nacho”, da cui appunto deriva il nome.
    Per accogliere delle americane in viaggio preparò delle tortillas di mais: le tagliò a triangolo, le ricoprì di cheddar e le mise a cuocere in forno. Il risultato fu un successo e oggi i nachos sono preparati in tutto il mondo.

    Potrebbero interessarti anche